Straccetti di pasta con peperoni

Foto
4/5
  • Procedura 1 ora
  • Cottura 20 minuti
  • Persone 12
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Straccetti di pasta con peperoni


    invia tramite email stampa la lista

    700 g di pasta fresca per lasagne
    600 g di pomodorini
    3 grossi peperoni gialli
    4 scalogni
    100 g di ricotta dura grattugiata
    3 cucchiai di basilico, timo e prezzemolo tritati
    2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
    sale, pepe

    1) Pulite gli scalogni, tritateli fini e rosolateli, a fuoco basso, in una capiente padella con l'olio e un bicchiere d'acqua
    calda, finché tutto il liquido sarà evaporato e gli scalogni saranno diventati leggermente cremosi.
    2) Lavate e asciugate i peperoni, eliminate il picciolo e tagliateli a metà nel senso della lunghezza. Privateli dei semi e
    dei filamenti bianchi, divideteli prima a listarelle, poi a dadini. Lavate i pomodorini, asciugateli e tagliateli a metà
    verticalmente.
    3) Unite al soffritto di scalogni i peperoni, mescolate con un cucchiaio di legno e cuocete per 5 minuti a fiamma viva,
    mescolando in continuazione. Aggiungete i pomodori, regolate di sale, insaporite con una macinata di pepe, profumate con
    il trito aromatico e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Le verdure dovranno risultare morbide ma croccanti. Spegnete
    e tenete in caldo.
    4) Ritagliate le sfoglie di pasta in tanti rettangoli o triangoli irregolari, con una rotella dentellata. Fate cuocere gli straccetti
    ottenuti in abbondante acqua bollente salata, scolateli al dente lasciandoli appena umidi e trasferiteli immediatamente
    nella padella con le verdure.
    5) Mescolate delicatamente con 2 cucchiai di legno finché la pasta sarà ben condita; spostate il recipiente sull'angolo del
    fornello, spolverizzate pasta e verdure con la ricotta grattugiata e mettete di nuovo la padella sul fuoco per pochi
    secondi finché il formaggio sarà un po' sciolto. Trasferite nel piatto di portata e servite.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata