Tortelli verdi reggiani di Reggio Emilia

Tortelli verdi di Reggio Emilia

  • 28 10 2022
  • Procedura
    1 ora
  • Cottura
    10 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Tortelli verdi di Reggio Emilia

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Come preparare i tortelli verdi reggiani

    Ingredienti per i tortelli verdi
    Pasta fresca all'uovo, preparata con 300 g di farina e 3 uova, appena stesa fino alla penultima tacca della macchina, 1 kg di erbette o bietoline da taglio (o metà  spinaci e metà  bietoline) 1 piccolo porro 50 g di lardo o di pancetta dolce stesa + 1 uovo 140 g di parmigiano reggiano grattugiato 50 g di burro noce moscata sale e pepe

    1 di 4
    2 di 4
    3 di 4
    4 di 4

    1) Fai il ripieno. Pulisci le erbette, elimina la parte più dura dei gambi, tagliale a listarelle, lavale e sgocciolale leggermente. Togli radichette e parte verde del porro e tritalo. Trita anche il lardo o la pancetta e rosolalo in una grande padella antiaderente. Aggiungi il porro e lascialo appassire. Unisci le erbette, copri e cuoci per 3-4 minuti. Scoperchia, prosegui la cottura per altri 3 minuti e regola di sale e pepe. Trasferisci il tutto in una ciotola, fai raffreddare e amalgama 100 g di parmigiano reggiano grattugiato, l'uovo e poca noce moscata.

    2) Crea i tortelli. Taglia, man mano, la pasta a strisce di 6-7 cm di larghezza, distribuisci su metà  delle strisce il ripieno a mucchietti ben distanziati tra loro. Copri con le altre strisce di pasta e premi con le dita per far aderire la pasta, facendo uscire l'aria. Ritaglia con la rotella tanti ravioli quadrati di circa 5-6 cm di lato. Disponili su vassoi foderati di carta da forno, senza sovrapporli, man mano che sono pronti.

    3) Cuoci e servi. Lessa i ravioli in abbondante acqua bollente salata per 4-5 minuti. Sgocciolali con un mestolo forato in un grande piatto da portata, spolverizzali con il parmigiano reggiano rimasto e condiscili con il burro a fiocchetti a temperatura ambiente o, a piacere, con burro appena fuso in un pentolino con qualche foglia di salvia.

    Tortelli verdi all’emiliana

    VEDI ANCHE

    Tortelli verdi all’emiliana

    Cappelletti in brodo di cappone

    VEDI ANCHE

    Cappelletti in brodo di cappone

    Chizze al parmigiano reggiano

    VEDI ANCHE

    Chizze al parmigiano reggiano

    Gnocco fritto all’emiliana

    VEDI ANCHE

    Gnocco fritto all’emiliana

    Come si prepara l’erbazzone reggiano

    VEDI ANCHE

    Come si prepara l’erbazzone reggiano

    Riproduzione riservata