• Procedura
    1 ora 30 minuti
  • Cottura
    1 ora 15 minuti
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Malloreddus al sugo di salsiccia

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    Malloreddus al sugo di salsiccia

    1) Sbuccia la cipolla, tritala e falla appassire in una casseruola con due cucchiaiate di olio. Quando sarà ben rosolata, morbida e quasi trasparente, aggiungi anche la salsiccia spellata e tagliata a pezzetti e prosegui la cottura a fuoco dolce e mescolando spesso per circa dieci minuti.

    2) Sbollenta i pomodori, poi spelali, elimina i semi e trita grossolanamente la polpa. Quando la salsiccia è cotta e si è ben rosolata, aggiungi la polpa tritata nella casseruola e lo zafferano e mescola molto bene. Lascia cuocere per circa venti minuti senza coperchio, mescolando di tanto in tanto.

    3) Aggiungi al sugo, che non deve essere troppo asciutto, anche qualche foglia di basilico spezzettata a mano e prosegui la cottura a fuoco molto basso per almeno quaranta minuti, aggiungendo, se è il caso, un goccio di olio.

    4) Cuoci i malloreddus in tanta acqua salata, scolali, versali nella zuppiera preriscaldata, condiscili con il sugo e con abbondante formaggio grattugiato. Mescola bene e servi subito in tavola.

    Malloreddus al sugo di salsiccia

    I malloreddus, o gnocchetti sardi, sono un formato di pasta tipico della Sardegna, preparati con farina di semola e acqua. L'origine del nome dervia dal dialetto "malloreddu", cioè "toro". Questa ricetta dei Malloreddus al sugo di salsiccia è la più diffusa, soprattutto nel campidanese.

    Riproduzione riservata