Lasagne con funghi e robiola

4/5
  • Procedura 1 ora 10 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Lasagne con funghi e robiola


    invia tramite email stampa la lista

    250 g di pasta fresca per lasagne già stesa
    1 melanzana di circa 400 g
    500 g di funghi porcini
    300 g di pomodori
    350 g di robiola
    60 g di formaggio grana grattugiato
    2 cucchiai di prezzemolo tritato
    1 dl di panna fresca
    5 cucchiai di latte
    burro
    1 spicchio d'aglio spellato
    olio extravergine di oliva
    sale e pepe

    1) Rosola le verdure. Separa i cappelli dei porcini dai gambi. Elimina il terriccio, raschiando i gambi con un coltellino e pulisci i cappelli, strofinandoli con un telo o con carta da cucina umidi. Taglia cappelli e gambi con un coltellino affilato a fettine sottili. Lava i pomodori e scottali in abbondante acqua bollente leggermente salata. Spellali, dividili a metà, elimina buccia e semi, tagliali a dadini e mettili nel colino, per far perdere il liquido di vegetazione. Spella la melanzana e tagliala a dadini. Falli rosolare nella padella con l'aglio spellato e 2-3 cucchiai d'olio per 3-4 minuti. Unisci i funghi, sala, pepa e cuoci per circa 10-15 minuti, unendo, a metà cottura, i dadini di pomodoro e, alla fine, il prezzemolo tritato.
    2) Prepara le lasagne. Porta a ebollizione abbondante acqua bollente leggermente salata. Unisci 2-3 cucchiai d'olio e scotta le lasagne, poche alla volta, per qualche istante. Sgocciolale, man mano, con un mestolo forato, raffreddale in una ciotola di acqua e ghiaccio e stendile su un telo pulito e umido oppure su carta da cucina. Amalgama la robiola con 2 cucchiai di grana, la panna e il latte. Mescola, fino a ottenere un composto omogeneo.
    3) Completa e cuoci. Ungi la pirofila con poco burro. Alterna strati di crema di robiola, di lasagne e di sugo. Completa con uno strato di sugo e spolverizza con il grana rimasto. Cuoci in forno già caldo a 190°C per circa 30 minuti e servi.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata