• Procedura
    1 ora 50 minuti
  • Cottura
    1 ora
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    elaborata

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Lagane al sugo di anguilla

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    Per la sfoglia:
    450 g di farina
    4 uova
    sale (oppure 800 g di lagane fresche: tagliatelle larghe confezionate con acqua e farina)
    Per il condimento:
    500 g di anguille piccole
    800 g di pomodori pelati
    1 spicchio di aglio
    1,5 dl di olio extravergine di oliva
    1 mazzetto di prezzemolo
    sale
    pepe

    1) Setacciate la farina con un pizzico di sale sulla spianatoia e impastatela con le uova. Lavorate vigorosamente fino a ottenere
    un impasto liscio e sodo. Avvolgetelo in una pellicola per alimenti e fatelo riposare per 30 minuti.
    2) Tirate una sfoglia non troppo sottile e ricavatene delle tagliatelle larghe circa 1,5 cm, stendetele ad asciugare su un
    canovaccio cosparso abbondantemente di farina.
    3) Pulite con cura le anguille, privatele della testa, lavatele e tagliatele a tocchetti. Tritate lo spicchio di aglio e mettetelo a
    soffriggere in un tegame con l'olio extravergine di oliva. Quando sarà dorato, versateci le anguille e fatele rosolare a fuoco vivo
    per 10 minuti circa, poi scolatele e mettetele da parte.
    4) Tagliate a pezzetti i pomodori pelati, poi tritate il prezzemolo e versatene una parte, insieme ai pomodori, nel fondo di cottura
    delle anguille. Salate, coprite e lasciate cuocere la salsa lentamente per circa 30 minuti. Poi mettete le anguille nel sugo,
    aggiustate di sale e di pepe e fate insaporire per qualche minuto, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno.
    5) Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata, appena inizierà il bollore gettatevi le lagane. Fatele cuocere al
    dente, scolatele e conditele con la salsa di anguille. Sistemate la pasta nei singoli piatti, accomodando al centro di ognuno i
    pezzetti di anguilla. Spolverizzate con il rimanente prezzemolo e portate subito in tavola.


    Riproduzione riservata