Fregula stufada

  • Procedura
    2 ore 30 minuti
  • Cottura
    30 minuti
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    elaborata

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Fregula stufada

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    350 g di semola di grano duro
    3 tuorli
    2 dl di acqua
    1 bustina di zafferano
    sale
    Per il condimento:
    2 cipolle
    2 cucchiai di prezzemolo tritato
    40 g di strutto
    150 g di pecorino sardo grattugiato
    2 l di brodo vegetale (anche di dado)
    sale

    1) Disponete qualche cucchiaio di semola su un piatto grande e piano. In una scodella, sbattete i tuorli con lo zafferano e
    l'acqua appena salata. Versate al centro della semola una spruzzata della miscela dei tuorli e, ruotando con le dita, formate tante
    palline regolari, perfettamente tonde e non più grosse di un grano di pepe.
    2) Togliete la fregula pronta, versate nel piatto un'altra dose di semola e spruzzate con la miscela di acqua e uova. Seguitate
    questo lavoro, fino a terminare la semola. Fate asciugare la fregula in un cesto, muovendolo ogni tanto per farla asciugare
    uniformemente. Lasciate riposare un'intera notte.
    3) Fate cuocere la fregula come una normale pasta nel brodo in ebollizione, poi scolatela. Tritate insieme le cipolle e il
    prezzemolo, metteteli a soffriggere in una casseruola con lo strutto e salate.
    3) Stendete uno strato di fregula in una teglia, cospargete con un velo di soffritto e uno di pecorino, procedete a strati fino a
    esaurire gli ingredienti. Preriscaldate il forno a 180 °C e infornate. A crosta dorata, toglietela dal forno, tagliate la fregula a
    quadri e portate in tavola nel recipiente di cottura.

    Riproduzione riservata