Stoccafisso e fave

5/5
  • Procedura 2 ore 20 minuti
  • Cottura 2 ore
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Stoccafisso e fave


    invia tramite email stampa la lista

    600 g di stoccafisso (già bagnato),
    400 g di fave secche,
    500 g di patate,
    1 pomodoro maturo,
    1 spicchio d'aglio,
    1 mazzetto di prezzemolo,
    olio extravergine d'oliva ligure,
    1 cipolla, sale.


    E' un piatto dell'antica Roma: da qui passavano i laziali diretti a nord" dice l'enogastronomo. Si prepara soprattutto nel giorno dei morti: la fava è simbolo dell'anima.
    Metti le fave a bagno in acqua tiepida per una notte. Il giorno dopo sciacquale e falle bollire per circa 2 ore, finché si ammorbidiscono. Lessa a parte lo stoccafisso in acqua bollente con il pomodoro intero. E, in un'altra pentola ancora, le patate. Sbuccia la cipolla, affettala fine e lasciala a bagno nell'acqua per mezz'ora. Poi sgocciola il pesce e il pomodoro. Spella lo stoccafisso, elimina le lische e sfaldalo con le mani. Sbuccia le patate e tagliale a fette.
    Togli le fave dall'acqua e trasferiscile in un piatto capiente con le patate e il pesce. Condisci con il sale, l'olio, il pomodoro cotto e il prezzemolo tritati, l'aglio affettato finissimo e la cipolla. Mescola tutto e servi a temperatura ambiente.

    di DONNA MODERNA Riproduzione riservata