Fritto di crostacei, molluschi e filetti di pesce

5/5
  • Procedura 25 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Fritto di crostacei, molluschi e filetti di pesce


    invia tramite email stampa la lista
    Fritto di crostacei, molluschi e filetti di pesce
    La trovi anche su:

    Preparazione

    1) Staccate i tentacoli dalle sacche di 300 g di calamari e togliete gli occhi e il becco dai tentacoli con le forbici. Svuotate e lavate l'interno delle sacche, rivoltandole come un guanto. Eliminate la pellicina scura che ricopre le sacche e tagliatele ad anelli di 1-2 cm di spessore.

    2) Sgusciate 300 g di gamberi, incideteli sul dorso ed eliminate il filetto nero. Lavorando sopra un colino, pulite 300 g di acciughe fresche e 300 g di piccole triglie, eliminando le teste e le interiora.

    3) Fate scaldate 1,5 l olio di semi di arachidi o di olio di oliva delicato in una grande padella a bordi alti, meglio se dotata di cestello. Nel frattempo infarinate con farina, meglio se per fritti, i gamberi, i calamari e i pesci, tenendoli separati tra loro. 

    4) Immergete nell'olio bollente prima le acciughe e le triglie. Dopo 1 minuto unite anche i calamari e dopo 2-3 minuti i gamberi. Cuocete ancora per 1 minuto e sgocciolate il fritto con il cestello o con un mestolo forato su carta assorbente. Ricordatevi di friggete sempre e comunque poco pesce alla volta.

    5) Salate e pepate il fritto di crostacei, molluschi e filetti di pesce solo al momento di servire, in modo che non perda croccantezza. Portate in tavola accompagnato da alcuni spicchi di limone, pomodori a cubetti, croccanti patatine oppure una semplice insalata.


    Gamberi, calamari, cozze, pesce azzurro o filetti di pesce, che siano infarinati, impastellati o impanati, una volta fritti nell'olio sono un secondo a cui nessuno sa resistere. Per una frittura di mare croccante e leggera tenete presente che bisogna cuocere gli alimenti in abbondante olio bollente, per compiere questa operazione è necessario usare una padella che ne possa contenere almeno 1 litro. Cliccate qui per una ricetta simile ma con la pastella. Buon appetito!

    di IN TAVOLA Riproduzione riservata