Bocconcini d’oca con polenta bianca

4.50/5 (100)


Procedimento

800 g di petto d'oca
250 g di farina di mais bianco per polenta
una cipolla
un porro
2 chiodi di garofano
un dl di vino bianco
30 g di capperini sott'aceto
3 filetti d'acciuga sott'olio
2 foglie di alloro
un rametto di rosmarino
3 foglie di salvia
mezzo spicchio d'aglio
brodo
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale, pepe

1) Preparate la polenta. Mettete un litro d'acqua nell'apposito paiolo o in una casseruola d'acciaio e portatela a ebollizione;
salate, versate a pioggia la farina, mescolate con un cucchiaio di legno, facendo attenzione a non formare grumi, e cuocete
la polenta per un'ora circa a fiamma bassissima, continuando a mescolare spesso. Tritate gli aghi di rosmarino con la salvia
e l'aglio e uniteli alla polenta poco prima di toglierla dal fuoco; quindi tenetela in caldo.
2) Preparate i bocconcini. Fate appassire la cipolla affettata fine in un tegame con l'olio e 2-3 cucchiai di brodo; unite i filetti
d'acciuga e lasciateli sciogliere; aggiungete il petto d'oca spellato a dadi e rosolateli a fuoco vivo. Sfumate con il vino,
profumate con l'alloro e i chiodi di garofano e cuocete a fuoco basso per 45 minuti, versando altro brodo, se serve.
3) Pulite intanto il porro, tagliate a rondelle la parte bianca, scottatele in acqua bollente salata per 5 minuti, scolatele, unitele
alla carne con i capperini, 10 minuti prima del termine, e regolate di sale e pepe. Servite i bocconcini su un letto di
polenta.

di SALE&PEPE Riproduzione riservata