• Procedura
    40 minuti
  • Cottura
    10 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Fritto di magro

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Il fritto misto è un secondo piatto sempre molto apprezzato e lo si può preparare con svariati ingredienti, qui vi proponiamo il fritto di magro, un mix di sapori che vanno dal dolce delle mele al salato del cavolfiore che si sposa benissimo con il sapore del baccalà. Questo piatto particolare è molto sfizioso e ideale per il periodo invernale. 

    Preparate la pastella. Sbriciolate un cubetto di lievito di birra in una ciotolina, scioglietelo con poca acqua, copritelo e lasciatelo riposare per 10 minuti. Setacciate 400 g di farina in una ciotola grande, unite un cucchiaio di olio extravergine d'oliva, un cucchiaio di zucchero e il lievito sciolto, quindi impastate il mix con l'acqua necessaria (mezzo litro circa) ad avere un composto morbido. Coprite la pastella con un canovaccio e lasciatela riposare per un'ora. 

    Lavate 300 g di baccalà dissalato sotto l'acqua corrente, disponetelo in una casseruola con poca acqua bollente e lessatelo per 10 minuti. Scolatelo, togliete la pelle (che dopo la cottura si stacca più facilmente) ed eliminate le eventuali spine rimaste nella polpa, aiutandovi con una pinzetta. Dividete il baccalà a cubotti di 5 cm circa. 

    Pulite il cavolfiore, dividetelo a cimette, lavatele e cuocetele a vapore, sull'apposita griglia, per 5-6 minuti, in modo che risultino ben compatte. Riprendete la pastella, mescolatela per fermare la lievitazione e dividetela in 3 ciotole. Aggiungete a una aglio e prezzemolo tritati e immergetevi i cubotti di baccalà; unite le cimette di cavolfiore a un'altra porzione. 

    Sbucciate 2 mele renette, privatele del torsolo con l'apposito attrezzo, tagliatele a rondelle, spruzzatele con il succo di limone per non farle annerire e aggiungetele alla pastella restante.

    Scaldate abbondante olio per friggere in una padella a bordi alti, friggete per prime le mele, poi il cavolfiore e infine il baccalà. Abbiate cura di sgocciolare bene i vari pezzi per eliminare l'eccesso di pastella che avranno assorbito. 

    Scolate le frittelle man mano che diventano gonfie e dorate, aiutandovi con un mestolo forato. Passatele su carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso, sistematele su un piatto di portata e conservatele in forno caldo (ma spento e con lo sportello aperto) finché avrete finito di friggere. Servite tutto caldissimo, salando baccalà e cavolfiore in tavola.

    Riproduzione riservata