Filetti al porto con paté

  • Procedura
    50 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Filetti al porto con paté

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    4 filetti di manzo da circa 120 g l'uno
    30 g di tartufo bianco
    100 g di burro
    40 g di farina
    1/2 bicchiere di porto
    sale
    pepe
    Per il paté
    100 g di fegato di vitello
    1 bicchiere di cognac
    100 g di fegatini di pollo
    1 rametto di salvia
    150 g di burro
    sale
    pepe

    La ricetta in 5 mosse
    1) Pulite il fegato di vitello e i fegatini di pollo, tagliateli a pezzetti A e rosolateli in
    padella con 50 g di burro; unite la salvia e il cognac e fate cuocere per 15 minuti.
    2) Eliminate la salvia, passate
    tutto al mixer e amalgamate con il rimanente burro ammorbidito, finché il paté diventa omogeneo. Salate, pepate e
    sagomate a forma di cilindro; tenetelo in frigo fino al momento di utilizzarlo.
    3) Fate marinare nel frattempo i
    medaglioni di filetto nel porto per 30 minuti B, scolate, asciugate e infarinate.
    4) Fate fondere il burro, legate i
    filetti con lo spago e rosolateli C da entrambe le parti per 2 minuti a fiamma alta. Bagnate con il porto, salate,
    pepate e terminate la cottura cuocendo la carne al sangue.
    5) Levate i filetti e teneteli al caldo; fate restringere
    il sugo a fuoco alto. Sistemate la carne sui piatti individuali, coprite ogni filetto con una fetta spessa di paté,
    bagnate con il sugo e coprite con lamelle di tartufo.

    Nebbiolo
    Riproduzione riservata