Baccalà con cavolo nero, funghi e pinoli

5/5
  • Procedura 50 minuti
  • Cottura 30 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Baccalà con cavolo nero, funghi e pinoli


    invia tramite email stampa la lista

    Baccalà con cavolo nero, funghi e pinoli: un secondo piatto di pesce dal profumo e dal sapore sublime: nell'involucro di carta si concentrano aromi e profumi e si fondono in una perfetta armonia. La ciliegina sulla torta è rappresentata da un buon vino bianco: un Soave classico è perfetto.

    • 1 Preparate funghi e pesce. Mettete 30 g di funghi secchi in acqua tiepida per 20 minuti, scolateli, strizzateli e tagliateli a pezzetti. Togliete la pelle da 600 g di baccalà già ammollato (o lasciato a bagno per 3 giorni in acqua fredda, cambiata più volte al giorno), sciacquatelo e asciugatelo.
    • 2 Tritate il cavolo. Pulite 1 piccolo cavolo nero eliminando la costa dura centrale, lavatelo e scottatelo in acqua bollente salata per 5-6 minuti. Sgocciolatelo, strizzatelo e tritatelo non troppo finemente.
    • 3 Fate il composto. Tritate grossolanamente 40 g di pinoli, spellate 2 scalogni e tagliateli a fettine sottili. Stufate questi ultimi in un padellino antiaderente con 4 cucchiai di olio e 2 di acqua, aggiungete i funghi, il cavolo nero e un pizzico di sale e proseguite la cottura per 5-6 minuti. Preparate 4 fogli di carta da forno doppia e disponete al centro di ciascuno una parte del composto preparato.
    • 4 Chiudete i cartocci. Adagiate sul composto un pezzo di baccalà, bagnate ciascuno con 1 cucchiaio di vino bianco e irrorate con 1 cucchiaio di olio. Chiudete i cartocci, adagiateli sulla placca e cuoceteli in forno già  caldo a 180° per circa 25 minuti.
    • 5 Fate riposare e servite. Lasciate riposare i cartocci ancora chiusi per 5 minuti prima di portarli in tavola.
    di IN TAVOLA Riproduzione riservata