Aspic di mare

Foto
5/5
  • Procedura 1 ora 40 minuti
  • Cottura 40 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà elaborata

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Aspic di mare


    invia tramite email stampa la lista

    250 g di polpo
    250 g di code di gambero
    150 g di filetti di trota salmonata
    12 piccole olive snocciolate
    4 cetriolini sottaceto
    2 carote
    una cipolla
    2 limoni
    uno spicchio di aglio
    una costola di sedano
    2 cucchiai di capperi
    alloro
    prezzemolo
    2 fogli di gelatina (10 g)
    sale
    pepe


    1) Portate a ebollizione 1,5 l di acqua con un limone, le carote, il sedano, la cipolla, l'aglio, una foglia di alloro, una presa di sale e qualche grano di pepe. Immergetevi il polpo e lasciatelo cuocere per mezz'ora circa. Poi unite i filetti di trota e le code di gambero, fateli cuocere per 8 minuti, spegnete e lasciate raffreddare tutto nel liquido di cottura, perché resti morbido.
    2) Mettete i fogli di gelatina in acqua fredda ad ammorbidire, poi strizzateli e fateli sciogliere in mezzo l di acqua calda su fuoco molto basso. Quando la gelatina è pronta, versatenequalche cucchiaio sul fondo di uno stampo dai bordi alti e mettete in frigo a solidificare. Riunite in una ciotola il polpo spellato e ridotto a pezzetti, i capperi, le olive, i cetriolini e le carote a rondelle. Condite con succo di limone, prezzemolo e pepe
    3) Riunite in una ciotola i pezzetti di polpo e i filetti di trota pure a pezzetti, i capperi, le olive, i cetriolini e le carote lessate tagliate a metà o a rondelle. Condite con il succo del limone rimasto, il prezzemolo tritato e una macinata di pepe. Regolate di sale, se occorre.
    4) Intanto la gelatina si sarà solidificata. Estraete lo stampo dal frigo e distribuite sul fondo qualche gambero, metà degli altri ingredienti (trota,polpo, carote, cetriolini, olive), e versate sopra metà della gelatina rimasta. Mettete di nuovo lo stampo in frigo, finché si è solidificata la gelatina. Riprendete lo stampo, aggiungete gli ingredienti rimasti, sempre disponendoli a strati e alternandoli, e rimettete in frigo lo stampo per almeno 2 ore. Al momento di servire l'aspic, immergete per pochi attimi lo stampo in acqua calda e capovolgetelo subito su un piatto da portata. Potete distribuire il tutto in 4 stampini individuali, invece che in un unico stampo.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata