• Procedura
    30 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Nidi dorati al montasio

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    - 600 g di patate
    - 150 g di montasio
    - 2 bicchieri di olio di semi
    - 300 g di porri
    - 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
    - 20 g di capperi sotto sale
    - sale
    - pepe


    La ricetta in 5 mosse
    1) Lavate e mondate i porri eliminando la maggior parte del gambo verde; tagliateli a rondelle molto sottili e disfatele con le mani.
    2) Mettete i porri in una casseruola con l'olio extravergine di oliva (tenendone da parte una manciata) e fateli stufare a fuoco lento per 15 minuti, mescolandoli spesso con un cucchiaio di legno.
    3) Sciacquate con cura i capperi, per eliminare il sale di conserva, tritateli con un coltello e aggiungeteli ai porri in cottura; mescolate e fate insaporire per altri 5 minuti. Al termine assaggiate, regolate di sale e insaporite con una macinata abbondante di pepe.
    4) Sbucciate le patate, grattugiatele a scagliette e modellate tanti mucchietti, come fossero tanti piccoli nidi appiattiti. Scaldate l'olio di semi in una padella e friggeteci i nidi di patate, facendoli dorare in modo uniforme da entrambi i lati. Scolateli su carta assorbente da cucina per eliminare l'olio in eccesso e salateli leggermente.
    5) Sistemate i nidi sui piatti individuali e copriteli con i porri ai capperi. Affettate sottilmente il montasio e collocate 1 fetta su ogni nido, il calore della frittura lo ammorbidirà fin quasi alla fusione. Immergete per qualche istante gli anelli di porro tenuti da parte nell'olio caldo utilizzato per friggere, scolateli e utilizzateli per guarnire i nidi dorati. Portate in tavola e servite.


    Tocai Colli Orientali del Friuli

    Riproduzione riservata