• Procedura
    1 ora 10 minuti
  • Cottura
    20 minuti
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Gnocco fritto all’emiliana

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    Per lo gnocco fritto:
    500 g di farina "0" (più quella per infarinare)
    1,5 dl di latte + 1,5 dl di acqua frizzante
    25 g di lievito di birra fresco
    30 g di burro (oppure 50 g di stracchino)
    1 pizzico di zucchero
    1 l di olio di semi di arachidi
    sale
    Per accompagnare:
    400 g di salumi misti tipici
    sottaceti e sottoli casalinghi

    1) Preparate l'impasto. Fate intiepidire il latte (non
    dovrà essere caldo) e scioglietevi il lievito e un pizzico di zucchero. Versate la farina sulla spianatoia, formate una fossetta al centro, salate l'esterno della farina (il lievito non deve entrare a diretto contatto con il sale) e unitevi il lievito sciolto, il burro fuso ma freddo e iniziate a impastare, aggiungendo l'acqua frizzante. Lavorate energicamente per 15-20 minuti e, se necessario, versate altra acqua per ottenere un impasto morbido, ma non molle e non appiccicoso. Formate una palla.
    2) Fate lievitare. Mettete la palla in una ciotola infarinata, incidetela in superficie con un taglio a croce, copritela con un telo piegato e lasciate lievitare per circa 2 ore in luogo tiepido e asciutto (25°-28°).
    3) Tagliate i rombi. Prendete un pezzo di impasto, stendetelo sottile (3-4 mm di spessore) e tagliatelo a rombi di 5-6 cm di lato, con una rotella o un coltello ben affilato. Proseguite allo stesso modo, fino a esaurire l'impasto.
    4) Friggete. Scaldate l'olio in una larga padella di ferro e friggete pochi rombi alla volta. Appena si doreranno da un lato, girateli. Passateli su carta assorbente e serviteli caldi con gli accompagnamenti.

    Dorato e croccante è un'autentica leccornia. Non solo come antipasto
    Riproduzione riservata