• Procedura
    1 ora 10 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Bocconcini al porro

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    - 1 kg di porri
    - 50 g di bieta
    - 2 uova
    - 30 g di pecorino di media stagionatura
    - 20 g di burro
    - 1 rametto di timo
    - 2 cucchiai di curcuma
    - sale


    La ricetta in 5 mosse
    1) Pulite le foglie di bieta, eliminando quelle rovinate, i gambi e le parti più dure. Mettetele in una pentola con acqua bollente e scottatele per circa 2 minuti. Quindi, fatele asciugare aperte sul tagliere e, con un coltello ben affilato, dividetele a listerelle.
    2) Tagliate a rondelle solo la parte bianca dei porri A, lessateli per almeno 15 minuti in una pentola con poca acqua e metteteli a scolare nel colapasta, con un peso sopra, affinché perdano tutta la loro acqua interna. Quindi, frullateli nel bicchiere del mixer e versate il passato ottenuto in una ciotola.
    3) Grattugiate il pecorino, tritate le foglie di timo e unite questi due ingredienti al passato di porri, assieme alle uova sbattute con una forchetta, alla curcuma e a una presa di sale. Mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno, fino a che il composto non sarà omogeneo e perfettamente amalgamato.
    4) Ungete con il burro 8 piccoli stampi (potete anche comprare quelli usa e getta in alluminio) e sistemate sul fondo di
    ognuno 2 striscette di bieta, incrociate. Versate, con un piccolo mestolo, il composto nello stampo e fate cuocere, in forno preriscaldato a 180 °C, per almeno 30 minuti.
    5) Levate dal forno, lasciate intiepidire gli sformatini, quindi capovolgeteli sui singoli piattini di servizio. Potete guarnire, a piacere, con rondelle di porro fresco e pomodorini tagliati in quattro parti.
    Vermentino di Gallura
    Riproduzione riservata