ricette salmone affumicato

10 ricette sfiziose e facili con il salmone affumicato

Il salmone affumicato : scozzese o norvegese? Allevato o selvaggio? Ecco tutti i segreti di un prodotto sempre più amato sulle tavole italiane; le ricette facili e veloci che lo rendono protagonista dei menù delle feste o dei tuoi piatti estivi, veloci e gourmet!

Tagliato a fette sottili, in buste sottovuoto o in atmosfera modificata, il salmone affumicato è facilissimo da reperire, è un ottimo alleato in cucina perché già pronto all'uso ed è anche un ottimo alleato del benessere in quanto ha un elevato contenuto di benefici grassi Omega-3. Lo trovi al supermercato e in tutti i negozi di gastronomia.

Se è stato pescato e non proviene da un allevamento viene definito "salmone selvaggio", è solitamente più costoso e porta il marchio dell’organizzazione MSC che ne garantisce una pesca ecologica. Altrimenti viene definito "salmone allevato", più economico ma ugualmente buono.

Come scegliere il salmone affumicato

Il salmone affumicato dell’Atlantico, di colore rosa chiaro, nasce e cresce prevalentemente in allevamento in Nord Europa, in paesi come Norvegia, Irlanda, Scozia. In alcune confezioni è definito solo "salmone dell’Atlantico", generalmente però viene dettagliata la provenienza. Quello dell’Oceano Pacifico, dal colore scuro e intenso e considerato più pregiato, proviene dai mari di Stati Uniti, Alaska, Russia e Canada.

Come avviene la lavorazione del salmone affumicato? La prima fase è di salatura: a secco o in salamoia. Segue l'affumicatura, che può avvenire con 2 metodi: uno tradizionale, a caldo o a freddo, e uno più tecnologico. Il primo sfrutta il fumo prodotto dalla lenta combustione di legna pregiata e di essenze aromatiche. Il secondo usa il “fumo liquido“ ricavato dalla condensazione del fumo che viene filtrato e purificato dei componenti nocivi: l’operazione avviene in questo caso mettendo a bagno il salmone in liquidi dove sono disciolti aromi di affumicatura, o per iniezione e impregnamento in appostite camere. Se l’etichetta riporta la scritta: “affumicato con legno di faggio, quercia, ecc.“ significa che è stata usata proprio la prima tecnica tradizionale. Anche le scritta “salato a secco” è indice di qualità.

Le ricette con il salmone affumicato

Il salmone affumicato è un ingrediente versatile e raffinato in cucina, ottimo anche da solo ma, per il suo caratteristico sapore molto sapido, è facile da abbinare a tanti ingredienti come verdure, uova, formaggi, legumi, pasta o riso. È un ingrediente sfizioso che fa risparmiare tempo in cucina, perché già pronto e comodo da aggiungere ai piatti per renderli speciali, che si tratti di un sugo per condire un piatto di pasta o la base di un risotto, di un secondo freddo, di una mousse cremosa o di una torta salata: qualche esempio?

Senza dimenticare che il salmone affumicato è immancabile protagonista di antipasti gourmet nel menù delle feste in famiglia, servito nel panettone gastronomico, come farcia delle uova ripiene, sulle tartine con la gelatina o sui crostini caldi spalmati di burro. Ma, lo hai già scoperto come rende golose le insalate ricche?

Scopriamo insieme 10 ricette con il salmone affumicato da preparare in casa. E da portare in tavola anche durante le occasioni importanti o per le feste: per la cena della Vigilia, il pranzo di Natale o il cenone di Capodanno! Provale subito!