• Procedura
    2 ore 30 minuti
  • Persone
    4

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

I bignè alla panna

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    150 g di farina doppio zero
    75 g di burro
    4 uova
    un cucchiaio di zucchero
    un cucchiaio colmo di granella di zucchero
    2 decilitri di panna fresca da montare
    50 g di zucchero a velo
    qualche violetta candita
    un pizzico di sale

    1 Tagliate il burro a dadini, mettetelo in una casseruola con un pizzico di sale, lo zucchero e 2,5 decilitri di
    acqua. Portate il liquido a ebollizione fino a che il burro si è sciolto.
    2 Levate la casseruola dal fuoco,
    aggiungete la farina in una sola volta e mescolate con un cucchiaio di legno molto velocemente per evitare che si
    formino dei grumi.
    3 Mettete di nuovo la pentola sul gas a fiamma bassissima e cuocete l'impasto per 2-3 minuti,
    finché si stacca e inizia a sfrigolare. Versate la pasta in una ciotola e fatela intiepidire.
    4 Unite un uovo e
    mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando si è completamente assorbito. Aggiungete le uova rimaste una alla
    volta: dovrete ottenere un impasto liscio e omogeneo.
    5 Sistemate la pasta in una tasca da pasticceria con la
    bocchetta liscia di 1 cm. In una teglia rivestita con carta oleata formate tanti mucchietti grandi come una noce e
    distanziati tra loro. Se non avete la tasca, usate un cucchiaino.
    6 Cospargete i bignè con la granella di zucchero e
    cuoceteli nel forno già caldo a 190° per circa 20 minuti. Alla fine dovranno essere ben gonfi e dorati. Trasferiteli su
    una gratella e aspettate finché si sono raffreddati completamente.
    7 Praticate nella metà dei bignè una piccola
    incisione con la punta di un coltellino. Agli altri tagliate via la calotta superiore. Montate la panna con 40 g di
    zucchero a velo e trasferitela in una tasca da pasticceria montata con la bocchetta a stella piccola.
    8 Riempite
    tutti i bignè con la panna montata e spolverizzate quelli interi con lo zucchero a velo rimasto. Sistemateli in un
    piatto di portata, decorateli con ciuffetti di panna e con le violette candite e serviteli. Questi dolci si conservano,
    ma non troppo a lungo, in frigorifero.
    Riproduzione riservata