ricetta involtini alla romana

Involtini alla romana

Gli involtini sono un secondo piatto di carne robusto e tradizionale, con ripieno di verdure e prosciutto crudo, perfetto per ogni occasione
  • Procedura
    1 ora 10 minuti
  • Cottura
    40 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Involtini alla romana

    Invia tramite Email Stampa la lista

    La cucina romana tradizionale è una fonte di ricette semplici, gustose e genuine, da cui lasciarsi ispirare per portare a tavola piatti sempre diversi. Non soltanto primi piatti veloci e saporiti come per esempio la carbonara, la puttanesca o la cacio e pepe ma, anche i secondi di carne sanno regalalare al palato forti emozioni. Tra questi, senz’alcun dubbio, gli involtini alla romana sono una ricetta appetitosa e invitante che mette d’accordo tutti a tavola, proponendosi come alternativa ai più famosi saltimbocca, con i quali condividono non tanto la forma, perché quest’ultimi non sono arrotolati, quanto un ingrediente di base: il prosciutto crudo che dona al piatto sapidità e gusto.

    Gli ingredienti tradizionali per fare gli involtini alla romana

    Gli involtini alla romana di Donna Moderna sono fatti come tradizione comanda! Sono involtini di vitello e al loro interno c’è un bastoncino di carota e uno di sedano, che puoi sostituire con altre verdure in base alla stagione. Sono insaporiti in casseruola con un trito ricco e aromatico a base di cipolla e rosmarino, sfumati col vino bianco e, infine, cotti insieme al sugo di pomodoro. Gli involtini alla romana sono un piatto di carne irresistibile a chi piace fare la scarpetta e, a parità di bontà, non hanno nulla da invidiare all’arrosto della domenica!

    Ti è venuta voglia di provarli?.. Solo a pensarci, gli involtini alla romana mettono appetito!

    Preparazione degli involtini alla romana

    1. Monda e lava 2 coste di sedano e 2 carote, quindi priva le coste di sedano dei fili e riducele a bastoncini di uguale grandezza; taglia le carote in quattro parti nel senso della lunghezza e taglia quest'ultime a bastoncini della stessa dimensione.
    2. Disponi 8 fettine di noce di vitello (di circa 60 g l'una) su un tagliere, ricoprirle con la pellicola e battile col batticarne per ammorbidirle, poi cospargile da entrambi i lati con la giusta quantità di sale e pepe. Sistema sopra ognuna 1 fetta di prosciutto crudo, 1 pezzettino di sedano e 1 di carota, 1 foglia di basilico e pochissimo aglio tritato. Arrotola ogni fettina, avendo cura di non far fuoriuscire il contenuto dall'involtino, quindi lega bene ognuno di essi con dello spago da cucina.
    3. In una casseruola scalda l'olio e soffriggi un battuto composto di grasso di prosciutto, cipolla, aglio e aghi di rosmarino. Quando, dopo circa 5 minuti, questo trito avrà preso colore, aggiungi gli involtini e lasciali rosolare per qualche minuto a fuoco vivo, girandoli spesso per farli ben dorare da ogni lato, quindi innaffia con 2 dl di vino bianco secco e lascia sfumare. Unisci a questo punto i pomodori spellati, privati dei semi e tagliati a dadini. Prosegui la cottura a fuoco medio-basso, per evitare che la salsa si addensi troppo.
    4. Dopo circa 25 minuti di cottura, togli gli involtini alla romana dal fuoco e servili subito in tavola, ancora fumanti.

    Consigli e varianti

    Per involtini alla romana tradizionali, scegli la carne di vitello, un taglio magro e morbido adatto a cotture medio-brevi. I tagli migliori per fare gli involtini sono: la fesa, una parte magra, tenera che si cuoce in pochi minuti, ma va bene anche la sottofesa oppure lo scamone che è un taglio pregiato della coscia, un po’ più grasso ma molto saporito.

    Se vuoi velocizzare la ricetta degli involtini alla romana, evitando di battere la carne, scegli invece il carpaccio ma fai attenzione a non cuocerlo troppo! In alternativa al vitello puoi scegliere il manzo, ma in questo caso gli involtini cuociono in tempi più lunghi.

    Se preferisci una variante "light" degli involtini alla romana, perfetti anche nella stagione calda, provali con la carne di pollo o di tacchino.

    Il prosciutto crudo sceglilo grasso e saporito.

    Gli involtini alla romana di Donna Moderna, come quelli tradizionali, sono arricchiti dalla salsa di pomodoro. Un’idea, come del resto si usava spesso fare nella tradizione contadina, è quella di utilizzare il sugo di cottura degli involtini per condire la pasta.

    Riproduzione riservata