Come si mangia la papaya: proprietà, benefici e ricette

La papayapapaia è un frutto tropicale, dalla forma e dal colore simile a quello del melone: ha una buccia verde e una polpa giallo-arancione. Coltivata in America Latina, India, Sri Lanka e Indonesia è presente in maniera consistente anche sul mercato occidentale: per questo acquistarla in Italia è piuttosto facile.

Famosa per le sue proprietà nutrizionali, la papaya è ricca di vitamina C (persino più delle arance o dei kiwi), carotenipapaina, un enzima proteolitico riscontrabile nel frutto soprattutto quando non ha raggiunto la completa maturazione. La papaina è in grado di apportare benefici all’intestino e di favorire la digestione.

Ma la papaya non ha solo benefici depurativi, è famoso il suo potere antiossidante, aiuterebbe infatti a contrastare la produzione di radicali liberi, e pare addirittura sia in grado di contribuire alla riduzione del colesterolo cattivo nel sangue: per questo sarebbe fonte di salute per il cuore. Dolce e succosa, la papaya è relativamente ipocalorica, contiene circa 40 calorie per 100 grammi. Quando le energie calano, consumarne una porzione aiuta a fare il pieno di energie e sali minerali come il potassio e il magnesio

Come mangiare la papaya? Al naturale, certo, ma non solo. Puoi impiegare la papaya anche come ingrediente di tantissime ricette dolci e salate. Abbiamo qui raccolto le migliori 10 tra piatti unici, secondi e sfiziosi dessert. Ovvio che, per prepararla al consumo, innanzitutto va sbucciata, poi vanno eliminati i semini interni e va tagliata.

Sai che con la papaya puoi creare pure un delizioso smoothie detox? Ti basta frullarne la polpa con dei semi di lino e del latte (vaccino o vegetale) freddo di frigorifero. In pochi minuti avrai un beverone salutare da gustare a colazione o per merenda, come spuntino healthy!