strudel-friabile-alle-castagne

Strudel friabile alle castagne

  • Persone
    8
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Strudel friabile alle castagne

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Strudel friabile alle castagne

    La trovi anche su:

    Lo strudel è un dolce tipico dei paesi di lingua germanica e in Italia si può gustare al meglio in Trentino Alto-Adige, ne esistono tantissime versioni, la più famosa delle quali è quella dello strudel di mele con pasta matta. In realtà può essere rivisitato a piacere, questa ricetta con le castagne e la pasta frolla è spiccatamente autunnale.

    Preparazione

    1) Raccogli sulla spianatoia 300 grammi di farina bianca 00, fai una conca, unisci un pizzico di sale, 150 grammi di zucchero, 120 grammi di burro a pezzetti, 1 uovo intero e 1 tuorlo. Amalgama gli ingredienti, lavorando con la punta delle dita, fino ad avere un composto sbriciolato.

    2) Impasta a piene mani infarinando ogni tanto la spianatoia in modo che l'impasto non si appiccichi alle mani. Lavorala rapidamente per evitare di scaldarla troppo e appena risulta abbastanza compatta forma una palla di pasta frolla, avvolgila in pellicola per alimenti e mettila in frigorifero per mezz'ora.

    3) Prepara il ripieno. Spezzetta finemente 300 grammi di castagne lessate, raccoglile in una ciotola e aggiungi 50 grammi di mandorle a lamelle, 1 bicchierino di rhum, 1 cucchiaino di zenzero in polvere, 1 cucchiaino di cacao e mescola bene il tutto.

    4) Farcisci il dolce: stendi la pasta frolla in un rettangolo dello spessore di circa mezzo centimetro e sistema al centro il ripieno di castagne. Ripiega sul ripieno un lato lungo della pasta, spennellalo con uovo sbattuto e copri con il lembo opposto. Sigilla le estremità dello strudel, spennella anche la superficie con l'uovo e cuoci in forno a 200° C per 35-40 minuti.

    5) Servi lo strudel friabile alle castagne freddo, a piacere puoi accompagnarlo con della crema pasticciera alla vaniglia oppure del gelato.

    Riproduzione riservata