• Procedura
    1 ora 30 minuti
  • Cottura
    1 ora
  • Persone
    8
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Quiche al bitto con verze e Praga

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    100 g di farina di grano saraceno -
    120 g di farina bianca -
    100 g di prosciutto cotto affumicato -
    200 g di bitto semistagionato -
    4 uova -
    400 g di verza -
    uno scalogno -
    4 dl di latte -
    120 g di burro -
    sale



    1) Lavorate 100 g di farina bianca con la farina di grano saraceno, 100 g di burro a dadini e una presa di sale fino a ottenere un composto di briciole. Unite un uovo e lavorate l'impasto finché diventa uniforme. Avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo per 30 minuti.
    2) Lavate le foglie di verza private della costa centrale e scottatele in acqua bollente salata per 5 minuti. Soffriggete lo scalogno tritato nel burro rimasto e poi fatevi insaporire la verza per 3 minuti. Aggiungete la farina rimasta quindi il latte e cuocete ancora per 10 minuti a fiamma bassa. Unite il bitto a fettine e scioglietelo mescolando. Lasciate intiepidire, aggiungete le uova rimaste e regolate di sale.
    3) Stendete la pasta in una sfoglia sottile, adagiatela in una teglia larga 22 cm, bucherellate il fondo e riempite con il
    composto alla verza. Completate con il prosciutto a striscioline e cuocete in forno caldo a 180° per 45 minuti.

    Il vino giusto Il Valtellina Superiore, lombardo di montagna come il bitto, governa al meglio questa ricetta sostanziosa.
    Riproduzione riservata