Pesche sciroppate al Moscato

Foto
4/5
  • Procedura 1 ora 40 minuti
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pesche sciroppate al Moscato


    invia tramite email stampa la lista

    6 kg di pesche gialle medie
    1 kg di zucchero
    1 l di acqua minerale naturale
    7 dl di vino Moscato naturale (non spumantizzato)
    il succo di 3 limoni
    1,5 dl di rum
    10 foglie di melissa oppure scorza di limone non trattata

    1) Fai lo sciroppo. Versa l'acqua minerale naturale, il vino, lo zucchero e il succo dei limoni filtrato attraverso il colino in una pentola. Porta gli ingredienti a ebollizione, cuoci per circa 10 minuti, aggiungi il liquore e spegni. Lascia raffreddare completamente lo sciroppo ottenuto.
    2) Prepara le pesche. Lava le pesche, dividile a metà, elimina il nocciolo, tuffale, 4-5 alla volta, per 1 istante in acqua bollente, sgocciolale e sbucciale. Disponile, dopo che le hai sbucciate, nei vasetti perfettamente puliti e asciugati. A piacere, puoi anche tagliare le pesche a pezzetti non troppo piccoli.
    3) Cuoci le pesche. Versa lo sciroppo sulle pesche , fino a raggiungere la base dell'imboccatura dei vasetti. Introduci 1 foglia di melissa in ogni vasetto oppure, in alternativa, 1 pezzetto di scorza di limone (lavata e asciugata). Chiudi i vasetti ermeticamente. Disponi i vasetti nelle 2 pentole alte con il fondo foderato da un telo piegato, interponendo fra i vasetti un altro telo. Versa acqua fredda sufficiente a coprire i vasetti di almeno 4 dita e portala a ebollizione. Cuoci per circa 30 minuti a fuoco moderato, facendo attenzione che l'acqua superi sempre i coperchi (eventualmente, se dovesse diminuire, versane dell'altra, sempre bollente). Lascia raffreddare i vasetti nell'acqua, sgocciolali e riponili in dispensa, al buio. Potrai iniziare a consumare le pesche dopo circa 1 mese.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata