Percoche sciroppate al Brachetto

Foto
4/5
  • Procedura 2 ore 20 minuti
  • Cottura 50 minuti
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Percoche sciroppate al Brachetto


    invia tramite email stampa la lista

    Ingredienti per 10 vasetti da 5 dl:
    30 percoche sode, ma non eccessivamente dure
    1 kg di zucchero
    1 lt di acqua minerale naturale
    7,5 dl di vino Brachetto (non spumantizzato)
    3 limoni
    Conservazione: 8-9 mesi

    1) Fate lo sciroppo. Versate l'acqua in una casseruola a bordi alti, aggiungete lo zucchero e portate a ebollizione. Calcolate
    da questo momento 15 minuti di cottura, mantenendo un bollore leggero. Aggiungete il vino, fate riprendere il bollore, cuocete per altri 5 minuti e spegnete. Se preferite, potete sostituire il Brachetto con Moscato dolce non spumantizzato.
    2) Preparate le percoche. Lavate le percoche e stendetele su un telo ad asciugare. Quindi dividetele a metà, eliminate il nocciolo e sbucciatele con un coltellino affilato. Trasferitele man mano che sono pronte in un largo piatto e Irroratele con il succo dei limoni, per non farle annerire. Se la buccia delle percoche è abbastanza sottile e ben aderente al frutto potete anche lasciarla; in questo caso, non occorre spruzzarle con il limone.
    3) Riempite i vasi. Sgocciolate le mezze percoche dal succo di limone e sistematele nei vasi puliti e sterilizzati, con la parte tagliata rivolta verso l'esterno.
    4) Completate. Versate nei vasetti lo sciroppo ormai freddo fino a raggiungere l'imboccatura, sistemate sopra gli appositi dischetti in plastica, chiudete ermeticamente e procedete alla sterilizzazione come descritto nel box a pag. 24. Riponete i vasetti ben raffreddati in un luogo fresco e asciutto. Potete consumarle dopo un paio di settimane. Una volta aperti, i vasetti vanno tenuti in frigo. Fate attenzione che le percoche rimangano ben coperte dallo sciroppo, per evitare che le parti emerse anneriscano. In ogni caso, consumatele entro 3-4 giorni.

    di IN TAVOLA Riproduzione riservata