Pastella al vino bianco

5/5
  • Persone 6
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pastella al vino bianco


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Passate 100 g di farina al setaccio e raccoglietela in una terrina; insaporitela con un pizzico di sale, poi cominciate a versare 120 g di vino bianco (1/2 bicchiere abbondante), a filo, mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno. Dovrete ottenere una pastella semifluida senza grumi che lascerete riposare per 1 circa.

    2) Trascorsa la fase di riposo, con una frusta a mano, montate 1 albume a neve densissima e unitelo con delicatezza alla pastella al vino bianco, sollevandola dal basso verso l'alto e non in senso circolare.


    La pastella al vino bianco, molto morbida, è adatta soprattutto alla frittura di verdure invernali, per esempio cavolfiori, finocchi, carciofi. Non va bene, invece, per la frutta per cui è meglio preparare la pastella alla birra. Con le dosi indicate potete friggere circa 750 g di alimento (crudo o cotto).

    Volete sperimentare nuove ricette ai fornelli? Le pastelle per friggere esistenti sono davvero tante e ognuna è perfetta per esaltare un determinato sapore. Provate per esempio la semplicissima pastella all'acqua, la super coprente pastella al latte e l'aromatica pastella al limone. Potrete portare in tavola croccantissimi fritti di pesce, fiori di zucca spettacolari, costolette e cotolette impanate e molto altro ancora.

    di GUIDA CUCINA Riproduzione riservata