• Procedura
    10 minuti
  • Cottura
    5 minuti
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Liquore di amarene

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    1) Per ottenere 1 litro circa di liquore di amarene fatto in casa per prima cosa schiacciate leggermente 1 kg di amarene e mettetele in un vaso a chiusura ermetica con 400 grammi di alcol a 90° e 2 stecche di cannella. Chiudete bene e lasciate riposare per un mese.

    2) Dopo un mese di riposo, filtrate l'alcol schiacciando bene la frutta per raccoglierne il succo. Se il liquido è torbido, filtrate di nuovo e versate in una o più bottiglie.

    3) Mettete sul fuoco 1/2 litro di acqua con 300 g di zucchero e spegnete la fiamma quando lo sciroppo è trasparente. Lasciate raffreddare. Una volta pronto, versate anche lo sciroppo nel liquore di amarene. Mescolate e fate riposare ancora per qualche giorno. 


    Il liquore di amarene, tenuto al fresco, si conserva anche per diversi anni.

    Il liquore di amarene è facile da fare e ottimale per concludere un pasto o mentre ci si rilassa la sera dopo una giornata intensa, per completare una gustosa coppa di gelato o per bagnare torte.

    Le amarene, conosciute anche come “visciole” o “marasche”, sono una varietà più acidula delle ciliegie e hanno un gusto particolare e ricercato e, di conseguenza, il liquore da esse ottenuto, avrà una consistenza corposa, densa e aromatica; dolce al punto giusto, con quella nota leggermente asprigna che lo rende piacevole e non troppo stucchevole. Inoltre le amarene avanzate possono essere tenute per fare delle ciliegie sotto spirito, da mangiare al naturale o da utilizzare nelle ricette di molti dolci.

    Riproduzione riservata