Ciliegie sciroppate fatte in casa

4/5
  • Procedura 50 minuti
  • Cottura 30 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Ciliegie sciroppate fatte in casa


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Lava i vasi e prepara lo sciroppo. Lava accuratamente 2 vasetti a chiusura ermetica da 500 g e procurati i coperchi, asciugali e mettili in forno già caldo a 100° C per circa mezz'ora, poi spegni e lasciali raffreddare. Sciacqua e asciuga 1 limone non trattato, prelevane la scorza con un pelapatate, poi mettila in una pentola con 250 g di zucchero e 1/2 litro di acqua. Porta a ebollizione e cuoci lo sciroppo a fiamma dolce per 5-6 minuti, finché avrà una consistenza sciropposa.

    2) Pulisci le ciliegie. Intanto sciacqua 1 kg di ciliegie mature, asciugale con cura, elimina quelle macchiate, taglia il picciolo lasciandone circa 1 cm, poi suddividile nei vasetti. Versa lo sciroppo fino ad arrivare a 3/4 dell'altezza dei vasetti e chiudili bene con i loro coperchi.

    3) Sterilizza la conserva. Trasferisci i vasetti con le ciliegie sciroppate in una pentola ampia, disponi sul fondo un telo pulito e riempila di acqua fredda fino a superare di almeno 4 cm i vasi. Porta a ebollizione e fai sobbollire per 20 minuti per sterilizzare i vasetti e il loro contenuto. Lasciali raffreddare nell'acqua, poi mettili in luogo buio e fresco a riposare per almeno 1 mese prima di consumare le ciliegie.


    Le ciliegie sciroppate fatte in casa sono una conserva senza alcool tanto facile quanto golosa. Oltre che con la scorza di limone, a piacere potete aromatizzare lo sciroppo anche con 2 chiodi di garofano oppure 1 cucchiaino di semi di coriandolo. Vorreste provare a preparare anche le ciliegie sotto spirito? Non temete, è facilissimo: cliccate qui per leggere la doppia ricetta con metodo classico o super veloce. Oppure mettetevi alla prova con una semplice marmellata: a questo link trovate la ricetta della confettura di ciliegie. Buon divertimento!

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata