Come si prepara un impasto base con lievito di birra: la guida step by step

Come si prepara un impasto base con lievito di birra: la guida step by step

  • 17 05 2021
Il tuo impasto base con il lievito di birra non sempre ti viene perfetto? Ecco la mini guida step by step di DMnow con la quale ottenere un impasto ben lievitato in pochi e semplici passaggi, per ricette dolci o salate!
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Come si prepara un impasto base con lievito di birra: la guida step by step

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Come si prepara un impasto base con lievito di birra: la guida step by step

    La trovi anche su:

    Preparare l'impasto con il lievito di birra ben gonfio e fermentato è un gioco da ragazzi! Che sia fresco o secco, non c'è differenza, per un'ottima riuscita del tuo impasto base devi solo tenere a mente alcuni piccoli segreti, per ottenere un perfetto impasto base per pizze e focacce ma anche per il pane fatto in casa, pandolci e torte soffici, come la francesissima tarte tropezienne!

    Ma, innanzitutto vediamo la differenza tra il lievito di birra fresco e quello secco disidratato, come utilizzarli e, infine, una mini guida, step by step, per mettere in pratica alcuni consigli e qualche trucchetto per ottenere la perfetta lievitazione di impasti dolci o salati.

    Non solo pane: tutto quello che devi sapere sul lievito madre

    VEDI ANCHE

    Non solo pane: tutto quello che devi sapere sul lievito madre

    Lievito di birra fresco

    Il lievito di birra fresco è uno degli ingredienti base, indispensabili per la preparazione di impasti soffici sia dolci sia salati. È facile da trovare tra i prodotti da frigo dei negozi di alimentari, generalmente confezionato in cubetti da 25 gr ed ha un costo veramente molto economico. Lo trovi in vendita anche dal tuo panettiere di fiducia, nella quantità che desideri.

    Un cubetto di lievito di birra da 25 gr è la quantità sufficiente per fermentare 500 gr di farina in poche ore o almeno 2 ore che sia di tipo"0", "00", semola rimacinata o altri tipi di farina. Al momento dell'acquisto, fai molta attenzione alla data di scadenza del lievito di birra: è molto importante che sia freschissimo per un impasto gonfio e un risultato soffice della tua torta con il lievito di birra o della tua focaccia salata.

    Lievito di birra secco o disidratato

    Lievito di birra secco o fresco? Chiariamo subito un dubbio: non c'è molta differenza tra un impasto lievitato con il lievito secco o quello fresco, devi solo sapere come si usa uno piuttosto che l'altro. Il lievito di birra secco o disidratato lo trovi nei negozi di alimentari, tra gli scaffali dei prodotti per preparare i dolci. È in granuli, contenuti in bustine da 7 gr l'una: una quantità che corrisponde a 25 gr di lievito di birra fresco.

    Una volta aperta la bustina del lievito disidratato, qualora ve ne fosse avanzato un po’, ti consigliamo di usarlo nel giro di un paio di giorni, perché inizia a deperire come fa il lievito fresco.

    Preparazione dell'impasto base con lievito di birra

    1. Sciogli 25 gr di lievito di birra in un liquido tiepido ma non caldo (mai sopra i 35° C ), puoi utilizzare acqua o latte a seconda della ricetta dolce o salata! Fai attenzione che il liquido non sia bollente, altrimenti bloccherà la fermentazione. È importante inoltre scioglierlo perfettamente, altrimenti l'impasto non fermenterà.

    2. Versa il tuo lievito sciolto al centro di 500 gr di farina disposta a fontana. Fai attenzione a creare una conchetta a lato, dove sistemare (se previsto) il sale, in modo che quest'ultimo non sia a contatto con il lievito. Questo perché il sale inibisce la lievitazione mentre miele e zucchero, al contrario, la facilitano.

    3. Impasta e fai lievitare il panetto una prima volta, coprendolo con un panno umido. Per gonfiarsi, l'impasto deve riposare a lungo in luogo tiepido (il freddo blocca la lievitazione) e al riparo da correnti d'aria. Trascorse almeno 2 ore, riprendi l'impasto fermentato e sgonfialo, delicatamente, appiattendolo leggermente con le mani.

    4. Quando la ricetta lo richiede, è questo il momento di aggiungere all'impasto di lievito di birra e farina, l'olio extravergine d'oliva oppure le uova, il burro e lo zucchero nelle dosi previste.

    5. In ogni caso, ricorda sempre di far nuovamente lievitare il tuo impasto base con lievito di birra prima di utilizzarlo per completare la tua ricetta sofficissima. I tempi della seconda lievitazione variano a seconda della ricetta. Un'altra precisazione, una volta cotto l'impasto nella forma preferita, sarebbe meglio consumarlo in giornata: poi perde morbidezza.

    Riproduzione riservata