frittata al forno ricette

Golosa e salutare: la frittata al forno in 10 varianti

Il modo migliore per fare una frittata light è cuocerla al forno: un'idea geniale per conservare gusto e aspetto della frittata tradizionale, ecco tutte le ricette

Cuocere la frittata al forno è un ottimo modo per preparere una versione più leggera e salutare della classica frittata: in questo articolo ti spieghiamo tutti gli accorgimenti per fare una frittata alta, soffice e gustosa, e in più ti regaliamo tante idee sfiziose e ricette originali per non fare sempre la solita frittata.

Quali ingredienti scegliere

La prima regola della frittata perfetta è sicuramente scegliere bene le uova di qualità. Oltre alle uova due ingredienti classici da aggiungere sono il latte e il formaggio grattugiato per aggiungere sapore all'impasto base della frittata.

Per il resto le varianti possibili sono tantissime, e c'è da dire che le uova si abbinano con tanti ingredienti diversi. Proprio per questo la frittata al forno è la classica ricetta svuota sfrigo, perché è perfetta per riciclare gli avanzi di qualsiasi tipo, dai salumi alle verdure.

Insomma libera fantasia: la frittata al forno è, in ogni caso, sempre un gran successo!

Il procedimento per fare una perfetta frittata al forno

Rompi le uova in una ciotola, (ne bastano 6 per 4 persone), e insaporiscile a piacere con una presa di sale. La temperatura delle uova non influisce sulla riuscita della frittata: possono essere anche fredde di frigorifero; l’altezza o spessore della frittata dipende dalle dimensioni della teglia o dello stampo antiaderente che utilizzi, tondo o rettangolare, ma con i bordi alti; vanno bene anche le pirofile.

Sbatti con una forchetta, come faresti per la frittata in padella, non troppo ma il giusto per amalgamare un po’ i tuorli e gli albumi, lasciando le chiare ancora "legate".

Unisci il formaggio grattugiato (grana, parmigiano, pecorino o il mix di altri formaggi stagionati che preferisci, oppure freschi come la ricotta, il caprino, robiola) e mescola ancora.

Per avere una base più ricca, puoi aggiungere latte, panna o yogurt; per un risultato più leggero, puoi aggiungere anche solo qualche cucchiaio d’acqua.

Versa l'olio di oliva in una pirofila oppure in uno stampo antiaderente senza manici e spalmalo bene sul fondo e sui bordi e passa un foglio di carta assorbente per togliere l’eccesso: per ungere con cura, converrebbe usare un pennello da cucina. Oppure, bagna e strizza un foglio di carta da forno e fodera e bene l’interno della teglia. Poi spennella il fondo e le pareti con un po’ d’olio.

Aggiungi eventuali altri ingredienti alla pastella: per esempio le verdure, i salumi o….la pasta cotta in più, tenuta da parte per non sprecare e ridargli vita in un altra preparazione, come una golosa frittata di spaghetti al forno

Versa, quindi, tutto il contenuto della ciotola nella teglia e cuoci la frittata nel forno già caldo a 180-190° C per 15-20 minuti, finché la superficie sarà dorata e gonfia. Non ti resta che togliere dal forno la tua frittata light e, bollente, rovesciarla su un piatto prima di servirla; oppure se la fai raffreddare, puoi tagliare la frittata in monoporzioni, facili da gustare per un pasto veloce in ufficio o a una scampagnata.

Non ti resta ora, che lasciarti ispirare dalle ricette di Donna Moderna raccolte per te in questo link: per una frittata al forno che riesce sempre a sorprenderti!