Canederli o knödel

  • Procedura 45 minuti
  • Cottura 25 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Canederli o knödel

    Invia tramite Email Stampa la lista

    I canéderli o knödel sono un primo piatto tipico altoatesino diffuso in tutta la parte nord orientale italiana. Sono dei grossi gnocchi composti da un impasto di pane raffermo a cui si può aggiungere o meno il classico speck locale.

    Si possono gustare sia in brodo che al burro e sono perfetti da abbinare a un buon Santa Maddalena Classico, vino tipico del territorio dal profumo intenso e fruttato. Qui un altra ricetta per preparare i canederli asciutti con sugo di porri e formaggio.

    Preparazione

    1) Sbattete 2 uova in una ciotola con 2 dl di latte; tritate 100 g di speck e mezza cipolla e rosolateli in una padella con 10 g di burro per 5 minuti; aggiungete il pane a dadini e doratelo. Unite il soffritto al composto di uova e latte, insaporite con 1 cucchiaio di prezzemolo e 1 ciuffetto di erba cipollina tagliuzzata; mescolate e incorporate 80 g di farina poco alla volta, mescolando finché il composto è omogeneo e sodo.

    2) Prima di preparare tutti i canederli, fate con il composto una sola pallina di 3-4 cm e tuffatela nell'acqua bollente o nel brodo di carne: se rimane compatta il composto va bene così com'è, se invece tende a disfarsi unite ancora un po' di farina. Formate gli altri canederli e fateli lessare a fiamma bassa per 15 minuti.

    3) Scolate i canederli con delicatezza dal liquido di cottura, sgocciolateli bene e metteteli in un'altra pentola con 1 litro di brodo limpido bollente; lasciateli insaporire per 2-3 minuti quindi serviteli in tavola. In alternativa potete anche decidere di gustarli asciutti, in questo caso conditeli con del burro fuso profumato alla salvia o con un sugo di verdure.

    Riproduzione riservata