Tortini golosi alla mela ricoperti di glassa al cioccolato

5/5
  • Procedura 1 ora 25 minuti
  • Cottura 45 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Tortini golosi alla mela ricoperti di glassa al cioccolato


    invia tramite email stampa la lista

    I dolci alle mele sono buoni in tutte le versioni, ma questi tortini golosi alla mela ricoperti di glassa al cioccolato, sono veramente irresistibili. E' un dessert facile da preparare e cotto al forno ma quello che lo rende così speciale è la copertutra di cioccolato fondente e granella di nocciole. Possono essere serviti a fine pasto ma anche come golosa merenda. 

    • 1

      La pasta. Mescola 250 g di farina 001 bustina di lievito per dolci in polvere1 cucchiaio di zucchero1 pizzico di sale e 125 g di burro al mixer. Unisci 100 g di cioccolato fondente tagliuzzato fuso a fuoco basso, il tuorlo e 2 cucchiai d'acqua. Lavora la pasta e forma una palla. 

    • 2

      Prepara il ripieno. Avvolgi la pasta in pellicola trasparente e mettila in frigo per 45 minuti. Cuoci 3 mele verdi, tipo Granny, sbucciate e private del torsolole tagliate a pezzetti in una casseruola a fuoco basso per 10 minuti, coperte. 

    • 3

      Componi i tortini. Stendi la pasta e ritaglia 12 dischi, seguendo la sagoma degli stampini. Ungili di burro, foderali di pasta, unisci 1 cucchiaio di ripieno e chiudili con i dischi rimasti. 

    • 4

      Fai la glassa. Cuoci i tortini in forno preriscaldato a 180 °C per 20 minuti e falli raffreddare. Fondi a bagnomaria il cioccolato e il burro rimasti e stendi la glassa sui tortini. Spolverizza immediatamente i tortini con 6 cucchiai di granella di nocciole tritate. Metti i tortini in frigorifero, lasciandoli raffreddare, finché la glassa si è rassodata completamente. 

    • 5

      Prima di servirli, lasciali per 20 minuti a temperatura ambiente, gustandoli, a piacere, con panna fresca leggermente montata spolverizzata di cannella, servita in una ciotolina a parte.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata