Torta di pesche e amaretti

  • Procedura
    1 ora 15 minuti
  • Cottura
    45 minuti
  • Persone
    8
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Torta di pesche e amaretti

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Con il termine amaretto ci si riferisce a un tipo di pasticcino fatto di zucchero, tuorlo d'uovo, mandorle dolci e mandorle amare. Questi dolcetti risalgono all'Italia medievale, si sono diffusi molto nei paesi arabi per ritornare, durante il rinascimento, in tutta Europa. Ecco come preparare la torta di pesche e amaretti.

    Lavate un kg di pesche gialle sode e sbucciatele. Tagliatele a spicchietti, mettetele in una ciotola con 1,5 dl di vino bianco e lasciatele macerare per 20 minuti.

    Sgusciate uova: separate i tuorli dagli albumi, lavorate i primi con 160 g di zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso, poi aggiungete 100 g di farina setacciata insieme con mezza bustina di lievito vanigliato e 200 g di amaretti secchi tritati finemente. 

    Unite le pesche con il loro sugo, montate a neve gli albumi con un pizzico di sale, amalgamateli all'impasto preparato e versatelo in uno stampo del diametro di 20 cm, prima rivestito con carta da forno.

    Cuocete la torta nel forno caldo a 180° per circa 45 minuti. Toglietela dal forno e lasciatela raffreddare su una gratella.

    Riproduzione riservata