• Procedura 1 ora 15 minuti
  • Cottura 45 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Bocca di dama per Pesach

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    300 g di zucchero semolato
    200 g di mandorle pelate tritate
    3 cucchiai di farina
    6 uova
    4 albumi
    80 g di zucchero a velo
    mandorle a scaglie per decorare

    1 Sgusciate le uova, separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi in una ciotola a neve ben ferma, il più possibile, poi metteteli in frigorifero. Montate i tuorli in un'altra ciotola con lo zucchero semolato finché diventano chiarissimi; aggiungete la farina, le mandorle tritate e 2 di 4 albumi non ancora montati. Mescolate bene e a lungo fino a quando il composto sarà omogeneo. Quindi incorporate, poco alla volta e delicatamente, gli albumi montati a neve che erano in frigo, mescolando con un movimento circolare dall'alto verso il basso, sempre nello stesso senso, finché l'impasto diventerà di colore uniforme.
    2 Trasferite l'impasto in una teglia quadrata di 24 cm di lato foderata con carta da forno e cuocete in forno a 180° per circa 25 minuti. Poi coprite la superficie della torta con l'alluminio perché non si scurisca troppo e lasciate cuocere per altri 10 minuti. Al
    termine, sfornatela, rovesciatela su una gratella e lasciatela raffreddare. l 3 Nel frattempo, lavorate a crema gli albumi rimasti insieme allo zucchero a velo. Quindi fate saltare le mandorle a scaglie in una padella antiaderente calda finché prendono colore. Spalmate la crema di albumi e zucchero sulla superficie della torta, aiutandovi con una spatola; distribuite le mandorle a lamelle sulla crema e mettete di nuovo la torta in forno (alla stessa temperatura) per altri 10 minuti, in modo che la crema di albumi si rapprenda un poco.


    L'ingrediente segretodi Labna.it, il blog di Jasmine e Manuel, è l'amore per la buona cucina, gli ingredienti di qualità e la cura nelle preparazioni. Per Manuel cucinare è coccolare se stessi. Per Jasmine il motto di riferimento
    Riproduzione riservata