zuppa toscana al cavolo nero

Zuppa di cavolo nero alla toscana

La zuppa al cavolo nero, con i fagioli, servita su fette di pane casereccio abbrustolite è una ricetta tipica toscana: un vero e proprio piatto completo che è una vera coccola con il freddo
  • Procedura
    1 ora 40 minuti
  • Cottura
    1 ora 20 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facilissima

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Zuppa di cavolo nero alla toscana

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Il cavolo nero è un ortaggio dalle straordinarie proprietà nutrizionali; è alla base di molte ricette tipiche della cucina toscana, per esempio, è l’ingrediente che non può mancare nella ribollita. Ha un sapore particolare, meno deciso rispetto alle altre varietà di cavolo, che lo rendono perfetto da mangiare in molti modi soprattutto accostato ai legumi, per esempio in casseruola con i ceci e gli spinaci. Puoi anche saltarlo in padella per gustarlo su crostini con un filo di olio crudo o come contorno, oppure impiegarlo come ingrediente per preparare delicate vellutate o per condire per esempio delle appetitose tagliatelle alla crema di cavolo nero. Ma, se sei alla ricerca di una ricetta “comfort food, un piatto unico caldo, completo e appagante, da preparare con il cavolo nero, sei nel posto giusto!

    Ingredienti per la zuppa al cavolo nero

    La zuppa al cavolo nero non è difficile da preparare, per ridurre i tempi di preparazione Donna Moderna suggerisce di usare i faglioli cannelini già pronti, ma nulla ti vieta di usare i faglioli cotti a casa la sera prima. Per insaporire la zuppa, oltre ad aglio, porro e sedano, ti servono qualche rametto di erbe aromatiche fresce, rosmarino e timo. Il pecorino e le fette di pane casereccio, meglio se li scegli di tipo toscano, completano la zuppa. Ricordati che un filo di olio evo a crudo nelle zuppe non ci sta mai male!

    Preparazione

    1. Cuoci il cavolo nero. Togli al cavolo nero la base del torsolo, elimine le foglie sciupate, lavalo bene, strizzalo, taglialo a tocchetti e scottalo per qualche minuto in acqua bollente salata.
    2. Pulisci, lava e affetta il sedano e il porro, trita l'aglio e fai rosolare il tutto in una casseruola con 3 cucchiai di olio.
    3. Unisci il cavolo nero sgocciolato e i rametti di timo e rosmarino legati fra loro con spago da cucina.
    4. Mescola, cuoci per 10 minuti poi unisci il concentrato di pomodoro e 2 litri di acqua calda, sala, insaporisci con il peperoncino, copri la casseruola con un coperchio e cuoci la zuppa a fuoco moderato per circa 30 minuti.
    5. Prepara il pane. Disponi le fette di pane su una bistecchiera di ghisa e falle tostare da entrambi i lati.
    6. Completa la zuppa. Trascorso il tempo di cottura delle verdure, toglii il coperchio alla zuppa, aggiungi i cannellini ben sgocciolati dal liquido di conservazione e prosegui la cottura per 20 minuti.
    7. Riempi la pirofila. Sistema le fette di pane sul fondo di una pirofila, in modo da ricoprirlo, spolverizzale con la metà del pecorino grattugiato, versavi sopra la zuppa calda e completa con il restante formaggio. Metti la pirofila in forno a 220° gradi per circa 10 minuti. Condisci con l'olio rimasto e servi.

    Se dovesse avanzarti la zuppa al cavolo nero puoi conservare in un contenitore con tappo, per qualche giorno in frigo: sarà ancora più buona di quando l'hai preparata!

    Riproduzione riservata