Tagliatelle in crosta

Foto
5/5
  • Procedura 1 ora 30 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Tagliatelle in crosta


    invia tramite email stampa la lista

    Pasta sfoglia preparata con
    150 g di burro
    150 g di farina
    sale (oppure un rotolo di pasta sfoglia surgelata già tirata da 350 g);

    un tuorlo
    300 g di tagliatelle verdi
    150 g di prosciutto crudo a fette spesse
    300 g di funghi freschi oppure 30 g di funghi secchi
    mezza cipolla piccola
    un cucchiaio di prezzemolo tritato
    150 g di panna
    grana grattugiato
    olio
    burro
    sale
    pepe

    COME SI PREPARA
    Se usate i funghi freschi mondateli e affettateli; se invece avete preferito quelli secchi ammorbiditeli, tenendoli per un paio d'ore
    in acqua tiepida. Cuoceteli quindi per 20 minuti in una casseruola con la cipolla mondata e tritata, 3 cucchiai d'olio e una noce di burro, il prezzemolo, una presa di sale e una macinata di pepe. Nel frattempo, dalla pasta sfoglia ricavate un disco di 26 cm di diametro, che sistemerete in uno stampo di uguale misura, leggermente imburrato. Bucate in più punti la pasta e poi spennellatela con il tuorlo diluito in poca acqua. Stendete i ritagli di pasta e ricavatene delle strisce larghe un cm e lunghe quanto sarà possibile. Formate con queste una treccia che sistemerete, come bordo, tutto intorno al disco di pasta e che farete aderire schiacciando leggermente. Spennellate anche questa con il tuorlo, poi cuocete in forno caldo a 220° per 18 minuti circa. Nel frattempo, cuocete le tagliatelle in una pentola con abbondante acqua bollente salata. Scolatele e conditele con il sugo di funghi. Quindi, in una padella, soffriggete con 25 g di burro, il prosciutto crudo tagliato a dadini, incorporate la panna e togliete dal fuoco. Aggiungete anche questo sugo alle tagliatelle, mescolando, e infine rovesciate il tutto nella «crosta » di pasta sfoglia appena tolta dal forno e sformata. Cospargete di grana grattugiato e servite.

    di GUIDA CUCINA Riproduzione riservata