Rosti di patate

/5
  • Procedura 35 minuti
  • Cottura 5 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Rosti di patate


    invia tramite email stampa la lista copia negli appunti

    Preparazione

    1) Cuoci le patate. Lava 800 g di patate, meglio se a pasta gialla: passale sotto acqua fredda corrente, strofinando la buccia con una spazzolina, in modo tale da eliminare eventuali residui di terra e trasferiscile in una pentola. Coprile con abbondante acqua fredda, porta a ebollizione e aggiungi una presa di sale grosso. Cuoci le patate a fuoco basso per circa 20 minuti dal momento dell'ebollizione: devono risultare cotte, ma ancora molto sode. Sgocciola le patate e sbucciale, mentre sono ancora bollenti. In alternativa, puoi anche riciclare patate avanzate dal giorno prima.

    2) Fai il composto. Quando le patate saranno completamente fredde, grattugiale con una grattugia a fori larghi o, se la possiedi, con l'apposita grattugia a mulinello. Raccogli le patate tagliate a fiammifero in una grande ciotola. Spella 2 cipolle, tritale finemente e aggiungile alle patate. Regola di sale e pepe e mescola patate e cipolla con le mani. Quindi dividi il composto in 4 parti uguali.

    3) Cuoci e servi. Ungi una padella antiaderente con 1 cucchiaio di olio d'oliva extravergine. Scaldala e disponi all'interno 1/4 del composto. Allargalo e appiattiscilo, aiutandoti con una paletta. Cuoci il rosti per 5 minuti, quindi giralo e prosegui la cottura per altri 4 minuti, scuotendo spesso la padella. Trasferisci il rosti di patate in forno caldo, ma spento e cuoci le altre porzioni, ungendo ogni volta la padella con 1 cucchiaio di olio extravergine. Servili come contorno con dell'arrosto, sono ideali per esempio per accompagnare lo stinco al forno anche nella variante alla birra, oppure con uova e formaggi e salumi.


    I rosti sono una specialità della cucina svizzera, tipica soprattutto del Cantone di Berna. Nella ricetta originale (di tradizione contadina) si usava riciclare le patate bollite avanzate. Una volta grattugiate venivano poi mescolate con cubetti di lardo e con cipolle tritate. A piacere, se non ami le cipolle, puoi eliminarle completamente e rosolare i rosti, insaporendoli con poco pepe. Prova anche le nostre ricette rivisitate con sedano rapa e con carote ed erbe aromatiche. Entrambe ottime!

    Scelti per te