Risotto ai moscardini

  • Procedura
    1 ora
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Risotto ai moscardini

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    350 g di riso del tipo parboiled
    350 g di moscardini piccolissimi
    una bustina di zafferano
    3 spicchi di aglio
    200 g di polpa tritata di pomodoro
    una grossa cipolla
    olio
    vino bianco
    un ciuffo di prezzemolo
    brodo (meglio se di pesce)
    sale
    pepe

    Mondate accuratamente i moscardini (che devono essere molto piccoli per poterli lasciare interi): togliete la pelle, il rostro, gli occhi; estraete le interiora e lavateli con cura. Se sono grossi, invece, staccate i tentacoli dalle sacche, lasciate interi i "ciuffetti" e tagliate le sacche ad anelli. Mondate e tritate finemente gli spicchi di aglio e la cipolla: mettete il trito in una casseruola con 5 cucchiai di olio e lasciatelo appassire a fiamma molto bassa (attenzione che non frigga); dopodiché unite i moscardini (foto 1 ) e fateli insaporire, rigirandoli spesso nel condimento. Spruzzateli con mezzo bicchiere di vino che farete evaporare. Insaporiteli con una grossa macinata di pepe. Aromatizzateli con lo zafferano e aggiungete poi la polpa di pomodoro (foto 2). Mescolate bene, abbassate il fuoco al minimo e fate cuocere per circa un quarto d'ora, bagnando se occorre con poca acqua calda. Dopodiché unite ai moscardini il riso (foto 3), mescolate bene e insaporite con una presa di sale. Versate sugli ingredienti tre quarti abbondanti di litro di brodo bollente, mescolate una sola volta, fate prendere un bollore, regolate di sale, poi coprite il recipiente. Mettete in forno caldo a 200° e fate cuocere per circa 18 minuti, finché il riso avrà assorbito tutto il brodo. Toglietelo dal forno, scopritelo, poi sgranate il riso con 2 forchette (foto 4). Unite il prezzemolo, che avrete in precedenza lavato e tritato, mescolate, insaporite ancora con una abbondante macinata di pepe e servite subito.
    Riproduzione riservata