Ragù d’anatra alla veneta

5/5
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Ragù d’anatra alla veneta


    invia tramite email stampa la lista
    Ragù d’anatra alla veneta
    La trovi anche su:

    Preparazione

    1) Taglia a dadini piccoli 1 carota1 costola di sedano1 cipolla piccola e 1 scalogno. Rosola tutte le verdure in una casseruola dai bordi bassi con una noce di burro.

    2) Taglia a pezzetti abbastanza piccoli 1 petto di anatra, scartando metà del suo grasso e aggiungendo l'altra metà, sminuzzata, al battuto.

    3) Unisci la carne, 1 foglia di alloro, 1 singolo chiodo di garofano e 1 pezzetto di cannella in stecca alle verdure e lascia che prenda colore mescolando.

    4) Innaffia con 1 bicchiere di vino rosso (oppure bianco secco), in due volte, lasciando evaporare completamente l'alcol; sala, profuma con una macinata di pepe e prosegui la cottura per 30 minuti circa, bagnando ogni tanto con un po' di brodo caldo.

    5) Lessa la pasta in abbondante acqua bollente, condiscila con il ragù d'anatra alla veneta e, a piacere, una spolverata di parmigiano grattugiato, pepa e servi.


    Il ragù d'anatra alla veneta è uno dei sughi di carne più amati del Nord Est. Ne esistono diverse versioni anche aromatizzate all'arancia o con pomodori e acciughe, questa ricetta che ti abbiamo presentato è tipica del territorio. Portala in tavola per condire i tradizionali bigoli.

    Uccello acquatico domestico, l'anatra ha carni piuttosto grasse, ma molto saporite e profumate. Ottima anche sotto il profilo alimentare, la carne di anatra contiene un'elevata percentuale di sali minerali e proteine. Di solito, le anatre si macellano tra i 2 e i 3 mesi di vita, tempo in cui il loro peso oscilla tra gli 800 g e 1,5 kg e la loro carne è ancora molto tenera. In Italia, gli allevamenti di anatre migliori e più numerosi si trovano proprio in Veneto. Il petto d'anatra si trova comunque in tutta Italia nelle macellerie e nei supermercati più forniti, di solito in confezioni sottovuoto. Sigillato, si conserva in frigo un paio di settimane (controllate sempre la scadenza). Se aprite la confezione e non usate subito tutta la carne, avvolgete il resto in un telo, e tenetelo in frigo per non più di 2 giorni.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata