Crespelle di ceci con gamberoni

4/5
  • Procedura 1 ora 45 minuti
  • Cottura 1 ora 15 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Crespelle di ceci con gamberoni


    invia tramite email stampa la lista
    • 1) Fai le crespelle. Sbatti le uova in una ciotola con 4 cucchiai di olio, sale e pepe, poi unisci a pioggia la farina di ceci, mescolando con la frusta e incorporando, man mano, 3,5 dl di acqua. Copri con una pellicola e metti a riposare in frigo per 2 ore. Scalda poco burro in un padellino antiaderente, versa un mestolino di pastella e fai roteare la padella, per coprire il fondo in modo uniforme. Cuoci per circa 1 minuto, gira la crespella e cuocila sull'altro lato. Prosegui allo stesso modo, fino a esaurire gli ingredienti, impilando le crespelle.
    • 2) Prepara la salsa. Sguscia i gamberoni e le code dei gamberi, tenendo da parte gusci e teste, ed elimina il filetto nero. Taglia a fettine 1/2 porro pulito, lo scalogno spellato e il sedano e falli appassire con 1 cucchiaio di olio, l'aglio e 2 rametti di prezzemolo.
    • 3) Aggiungi le trigliette pulite, teste e gusci messi da parte e rosolali; spolverizza con 1 cucchiaio di farina, unisci i pomodorini tagliati a metà e sfuma con i 3/4 del vino. Versa 3 bicchieri di acqua e prosegui la cottura per 20 minuti.Passa al setaccio, regola di sale e versa la salsa in un pentolino.
    • 4) Farcisci le crespelle. Fai appassire il porro rimasto affettato con 3 cucchiai d'olio. Unisci le code di gamberi e di gamberoni tagliate a pezzetti e rosolale per 1/2 minuto. Irrora con il vino rimasto, fallo evaporare, unisci la fetta di pane sbriciolata e 1 ciuffetto di foglie di prezzemolo tritato, sala, pepa e mescola. Farcisci le crespelle con il composto di gamberi e chiudile a triangolo.


    • 5) Completa e serviSistema le crespelle in una pirofila unta, irrorale con la salsa e copri con un foglio di alluminio. Per servire, scalda la pirofila con le crespelle in forno già caldo a 170°C per 15 minuti.
    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata