Pane chapati indiano senza lievito

Pane indiano chapati

  • Persone
    6
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

  • 500 gr
    farina
  • 400 gr
    acqua minerale naturale
  • 0.5 cucchiaino
    sale
Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Pane indiano chapati

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Il chapati è un tipo di pane azzimo, tipico della cucina indiana, diffuso in buona parte dell'Asia Meridionale. Perfetto per le cene dal gusto etnico e per chi è intollerante ai lieviti. Impariamo a prepararlo, passo dopo passo, con Rugiada, da anni in Italia ma originaria di Jaipur, la città rosa del Rajasthan.

    Preparazione

    In una ciotola bassa e capiente, di alluminio o di altro materiale, setacciate 500 g di farina di frumento (anche integrale).

    Iniziate a intridere la farina con 350/400 g di acqua. L'impasto deve risultare molto morbido. Quando l'impasto avrà assorbito bene l'acqua, impastatelo con i pugni chiusi per una decina di minuti: stendete l'impasto con il pugno chiuso, poi riavvolgetelo e ricominciate. A questo punto, potete aggiungere 1/2 cucchiaino di sale fino. Poi ricominciate ad impastare in modo da amalgamare per bene il sale.

    Quando l'impasto sarà bello liscio, formate una palla e lasciatelo riposare, almeno una ventina di minuti, coperto da un telo di cotone inumidito.

    Formate delle palline da 50/70 g di peso. Schiacciatele delicatamente le palline sull'abbondante farina che avrete distribuito nella ciotola accanto all'impasto o su un piano da lavoro.

    Cominciate ad allargare i dischi d'impasto con le mani, usando un movimento rotatorio. Se siete abili, fate come fanno i nostri pizzaioli, e allargate i dischi d'impasto tra le mani. Potete usare anche il mattarello per stenderle bene, dovranno essere abbastanza sottili...

    Mettete sul fuoco una padella di ferro, o una piastra in ghisa, e fatela arroventare bene senza condimenti. In alternativa basterà usare una padella antiaderente di qualità. La cottura dovrà essere molto rapida: appoggiate il disco di pasta sul ripiano rovente e appena cambia colore, giratelo con una pinza per non bruciarvi le mani. Cuocendo, si dovranno formare delle visibili bolle di vapore all'interno. Le donne indiane, per crearlo bene e velocemente, passano il chapati dirapidamente sulla fiamma.

    Con un telo di cotone stretto tra le dita, dovrete premere davanti alle bolle per far circolare il vapore internamente. A questo punto il vostro chapati è pronto!

    Man mano che lo cuocete, adagiate i chapati su un foglio d'alluminio coperto con della carta forno o della carta assorbente, assorbirà l'umidità in eccesso.

    Ora che il tuo pane chapati è pronto puoi portarlo in tavola con tante specialità della cucina indiana. Provalo, per esempio, insieme al pollo tandoori o con la raita di verdure fredda.

    Riproduzione riservata