Pane senza lievito

Come si fa il pane azzimo o senza lievito: la ricetta facile

Il primo pane mai esistito è quello fatto con farina e acqua, ancora oggi diffuso in oriente, che si può preparare molto facilmente a casa

Il pane è davvero un alimento insostituibile, sopratutto sulle tavole degli italiani è un complemento gustoso per mille piatti e ha numerose varianti a seconda delle regioni e delle usanze. Se però in famiglia c'è qualcuno con delle intolleranze alimentari al lievito o con problemi di digestione, allora il pane nella sua versione con lievito non può andare bene, meglio provarlo azzimo o senza lievito, una delle varietà più antiche al mondo. Infatti, il primo pane mai esistito era impastato semplicemente con acqua e farina e cotto sotto pietre roventi. 

Oggi, in occidente, questo pane è sostituito da altri, preparati con lievito di birra o con pasta madre, ma dove l'estetica e il gusto richiedono la presenza del lievito. In realtà spesso il lievito dà problemi di digestione e fermentazione, disturbi che possono essere facilmente risolti mangiando pane senza lievito.

Oltre a essere buonissimo e leggero il pane senza lievo è anche abbastanza facile da fare in casa: andiamo a scoprire la ricetta

Ingredienti del pane senza lievito

Per preparare il tuo pane senza lievito super genuino ti serviranno:

  • 150 grammi di farina 00
  • 75 grammi di farina integrale
  • 110 millilitri di acqua
  • 50 millilitri di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale.

Procedimento

  1. Come prima cosa setaccia in una ciotola le due farine.
  2. Aggiungi l’acqua nella quale avrai sciolto il sale e mescola, versa anche l'olio extravergine e impasta il tutto con le mani fino a che otterrai un panetto liscio. 
  3. Coprilo con un canovaccio pulito e lascia riposare per circa un'ora. 
  4. Trascorso il tempo necessario, dividi l'impasto in pezzi di uguale grandezza e stendi ciascuno di essi con un mattarello, poi bucherella tutta la superficie e spennella con l'olio evo. 
  5. Cuoci il pane nel forno statico già caldo a 220°C, per 15 minuti circa.

Per conservarlo, invece, ti basterà congelarlo in appositi sacchetti per freezer, come per gli altri tipi di pane.

Pane indiano chapati

VEDI ANCHE

Pane indiano chapati

Riproduzione riservata