Trofie alla genovese con pesto, patate e fagiolini

4/5
  • Procedura 50 minuti
  • Cottura 5 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facilissima

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Trofie alla genovese con pesto, patate e fagiolini


    invia tramite email stampa la lista

    1) Versa sulla spianatoia la farina, aggiungi l'acqua e lavora fino a ottenere un impasto omogeneo. Prepara una palla e lasciala riposare per mezz'ora a temperatura ambiente.

    2) Stacca dalla pasta dei pezzetti grossi poco più di una nocciola. Rotola con il palmo della mano o con le dita le palline di pasta sulla spianatoia, schiacciandole un po', in modo da conferire la tipica forma allungata, più sottile alle estremità e più grossa al centro.

    3) Prepara il pesto: metti nel pestello il basilico con un pizzico di sale e schiaccialo bene, aggiungi i pinoli, l'aglio e lavora ancora riducendo gli ingredienti in poltiglia, poi aggiungi il parmigiano, il pecorino e l'olio versato a filo. Taglia a dadini le patate e a pezzetti i fagiolini.

    4) Metti patate e fagiolini in abbondante acqua salata e fai bollire. Quando bolle, aggiungi le trofie e porta a cottura. Scola e condisci con il pesto, diluito con un paio di cucchiai di acqua di cottura delle trofie.

    di DONNA MODERNA Riproduzione riservata