Idee in cucina

Spaghetti al finocchio e limone

4/5
  • Procedura 20 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facilissima

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Spaghetti al finocchio e limone


    invia tramite email stampa la lista
    Spaghetti al finocchio e limone
    La trovi anche su:

    Preparazione

    1) Prepara gli ingredienti. Lava 1 limone non trattato accuratamente, asciugalo e grattugia la parte gialla della scorza. Pulisci 1 finocchio, eliminando la base e la parte esterna più dura e conservando le barbine verdi. Dividilo in 4 parti, tagliando in senso verticale, lavale con cura, asciugale e tritale grossolanamente. Tagliuzza le barbine tenute da parte con le forbici.

    2) Scalda 8 cucchiai di olio extravergine d'oliva in una padella antiaderente, aggiungi 8 filetti di acciuga sott'olio sgocciolati dal liquido di conservazione e cuocili per qualche istante, schiacciandoli con i rebbi di una forchetta o con il dorso di un cucchiaio. In questo modo, si amalgameranno perfettamente all'olio, formando una salsina liscia e omogenea (se non hai problemi di linea puoi utilizzare anche 80 g di burro).

    3) Cuoci la pasta. Nel frattempo, porta a ebollizione abbondante acqua nella pentola, salala e cuoci al dente 350 g di spaghetti o altra pasta lunga di semola di grano duro per circa 8 minuti o per il tempo indicato sulla confezione, mescolando di tanto in tanto.

    4) Completa e servi. Sgocciola la pasta e versala nella padella con la salsina di acciughe. Aggiungi la scorza di limone, spolverizza con il trito di finocchio crudo e le barbine tagliuzzate. Profuma il tutto con 1 macinata abbondante di pepe e lasciala insaporire per qualche istante a fuoco vivace, mescolando. Trasferisci gli spaghetti al finocchio e limone con il loro condimento in piatti individuali riscaldati e servi subito in tavola.


    Due ingredienti detox per un piatto di pasta facile, veloce, nutriente e genuino! Gli spaghetti al finocchio e limone sono perfetti per depurarsi dopo le Feste... ma si possono prepare anche in tutte le altre stagioni dell'anno.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata