Seppie ripiene con patate

5/5
  • Procedura 1 ora 40 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Seppie ripiene con patate


    invia tramite email stampa la lista copia negli appunti

    Preparazione

    1) Lava bene 2 seppie di circa 400 g di peso cadauna e asciugale. Elimina gli occhi e il becco, la sacca gialla e quella del nero senza sfilare l'osso poi stacca loro i tentacoli e tritali finemente con un coltello.

    2) Sbattete in una ciotola 1 uovo intero, unite 150 g circa di mollica sminuzzata di pane morbido, il trito di tentacoli e 2-3 cucchiai di olio extravergine d'oliva per ammorbidire il composto. Profumate con 1 spicchio di aglio, 3 rametti di prezzemolo tritati e poco pepe e mescolate per amalgamare.

    3) Farcite le seppie poi cucitele con più stuzzicandenti o, ancora meglio, con ago e filo. Trasferite le seppie farcite in una grossa pirofila, sistemate intorno 800 g di patate sbucciate, tagliate a grossi pezzi, 1 grossa cipolla affettata e lo spicchio di aglio rimasto tritato.

    4) Irrorate con olio e aggiungete 1 bicchiere di acqua. Coprite con un foglio di carta da forno bagnata e strizzata e cuocete in forno già  caldo a 170° C per circa 1 ora. Verso fine della cottura eliminate la carta da forno.


    Le seppie ripiene con patate sono un secondo piatto di pesce molto saporito e gustoso. Facili da preparare, hanno un inconfondibile sapore delicato e aromatico, grazie all’uso del prezzemolo che insaporisce senza sovrastare i sapori. Le seppie così cucinate rimangono molto leggere e sono un piatto completo anche da un punto di vista nutrizionale. Basta aggiungere una insalatina verde o mista di contorno e il gioco è fatto. Buone anche servite fredde, si prestano a pranzi e cene da sole o in compagnia per stupire e non appesantire, soprattutto in calde giornate dove la leggerezza la fa da padrona. La farcitura serve a cuocere in maniera soffice il pesce, evitando che la carne delle seppie diventi stopposa. Se volete, potete personalizzare il ripieno con le erbe aromatiche che più preferite. L’importante è non riempirli totalmente. Perfetto da abbinare a un vino fermo ghiacciato per completare questo piatto che non ha nulla da invidiare ai grandi chef!

    Scelti per te