Risotto alla veneta con fegatini

4/5
  • Procedura 45 minuti
  • Cottura 25 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Risotto alla veneta con fegatini


    invia tramite email stampa la lista

    250 g di riso Carnaroli
    250 g di acini di uva nera
    6 fegatini di pollo puliti
    mezzo bicchiere di vino bianco secco
    un litro abbondante di brodo vegetale (anche di dado)
    40 g di parmigiano reggiano grattugiato
    mezza cipolla bionda
    un ciuffo di prezzemolo
    un piccolo limone non trattato
    50 g di burro
    sale, pepe


    1) Sbucciate la cipolla, tritatela fine e fatela stufare in una casseruola con metà del burro e un mestolino di brodo. Quando sarà appassita, unite il riso e lasciatelo tostare nel condimento, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Sfumate con il vino e portate a cottura (occorreranno circa 18 minuti) aggiungendo poco per volta il brodo rimasto, bollente.
    2) Tagliate i fegatini in 4-5 pezzetti; lasciate sciogliere il burro rimasto su fuoco basso in una padella, quindi unite i fegatini, gli acini d'uva lavati e asciugati e la scorza del limone tagliata a julienne; rosolate il tutto su fiamma alta per circa un minuto, mescolando con delicatezza per non rompere gli acini, regolate di sale, pepate e spegnete il fuoco. Lavate il prezzemolo e tritate le foglie.
    3) Quando il risotto è pronto, toglietelo dal fuoco, unite il parmigiano grattugiato, mescolate e lasciate riposare per un minuto. Suddividete il risotto nei piatti individuali, aggiungete i fegatini con l'uva, decorate con un cucchiaio di prezzemolo tritato e servite.

    di CUCINA MODERNA Riproduzione riservata