Risotto al Nero d’Avola e mandorle di Noto

4/5
  • Procedura 35 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Risotto al Nero d’Avola e mandorle di Noto


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    Un risotto al Nero d'Avola e mandorle di Noto è quello che ci vuole se volete preparare un pranzo raffinato e gustoso. Questa ricetta va benissimo anche per i vegetariani: l'assenza di carne è magistralmente compensata dalle mandorle, che donano un sapore ricco e originale. Da abbinare un Eloro Nero d'Avola oppure un Alto Adige Pinot Nero.


    1) Sgusciate, pelate e tagliate a metà 70 g di mandorle di Noto. Tostatele in forno caldo a 150 °C per 5 minuti, fino a coloritura. Nel frattempo, preparate il brodo con 8 dl di acqua e dado vegetale o brodo granulare, come indicato sulla confezione. Tritate 25 g di scalogno e rosolatelo in 20 g di burro e in 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva.

    2) Aggiungete 320 g di riso Carnaroli e, mescolando con un cucchiaio di legno, fatelo tostare fino a quando i chicchi saranno lucidi e quasi trasparenti. Sfumate con 1,2 dl di vino Nero d'Avola e continuate la cottura con il brodo bollente, aggiungendone un mestolo solo quando il precedente è stato completamente assorbito.

    3) A cottura ultimata, spegnete il fuoco e mantecate con i 20 g di burro restante e 60 g di formaggio parmigiano grattugiato. Regolate infine di sale e pepe, cospargete con le mandorle e servite.

    di LA CUCINA REGIONALE ITALIANA Riproduzione riservata