Paella alla valenciana

5/5
  • Procedura 2 ore
  • Persone 4
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Paella alla valenciana


    invia tramite email stampa la lista
    Paella alla valenciana
    La trovi anche su:

    1) Per preparare la paella alla valenciana pulite, iniziate lavando il pollo e tagliandolo a pezzi piccoli. Mettete nel padellone 3 cucchiai di olio e fatevi dorare il pollo. Intanto mondate e tritate cipolla, aglio e prezzemolo e soffriggeteli a parte con 2 cucchiai di olio.

    2) Unite al soffritto i pelati tritati, fate asciugare per 10 minuti, unite anche i piselli, il prosciutto a dadini, la salsiccia a rondelle e i gamberoni sgusciati. Salate e cuocete per 10 minuti.

    3) Rovesciate tutti gli ingredienti con il sugo nella padella del pollo e continuate la cottura per un quarto d'ora. Fate aprire in una casseruola con un po' di vino, le vongole lavate; unitele agli altri ingredienti, insieme col peperone a listarelle.

    4) Su tutto distribuite il riso; bagnate con 2 mestoli di brodo e cominciate la cottura che durerà circa 20 minuti. Continuate a bagnare con brodo caldo (circa un litro e un quarto), smuovendo e non mescolando gli ingredienti. Nell'ultimo mestolo diluite lo zafferano.

    5) Salate, insaporite la paella alla valenciana con una macinata di pepe. Spruzzate con succo di limone e passate la paella alla valenciana per 3 minuti sotto il grill.


    La paella è il piatto nazionale spagnolo; ne esistono diverse versioni, ma la ricetta tradizionale valenciana è di certo la più famosa. Per cucinarla bene ci vorrebbe l'apposito grande padellone (appunto la «paella») in ferro o ghisa; in mancanza di questa usatene uno in acciaio.

    di GUIDA CUCINA Riproduzione riservata