Noodles yakisoba con gamberi

5/5
  • Procedura 55 minuti
  • Cottura 15 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Noodles yakisoba con gamberi


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    La yakisoba dalle parole "soba" ovvero "spaghetti di grano saraceno" e "yaki" ovvero "saltati" è un dei piatti più famosi della cucina giapponese, un piatto di pasta fatto cuocere in velocità su delle tradizionali piastre riscaldate o, in manzanza, nei wok (come nella ricetta che vi proponiamo qui). I noodles sono un tipo di pasta molto antico tipico della cucina asiatica, cinese, giapponese, thailandese e non solo. Vengono ricavati da un impasto di farina di qualsiasi tipo, acqua e/o uova. Hanno forma allungata, simile ai nostri vermicelli, dallo spessore più o meno sottile in base al Paese di provenienza. Esistono varie tipologie di noodles e tantissime preparazioni a base carne, pesce e verdure, quella che ti presentiamo è la preparazione dei noodles yakisoba con gamberi.


    1) Prepara gli ingredienti. Immergi 5-6 funghi shiitake secchi in una ciotola di acqua tiepida per 20 minuti, sgocciolali strizzali e tagliali a pezzi. Sguscia 500 g di code di gambero, incidi il dorso ed elimina il filetto nero. Elimina radichette e parte verde di 1 porro e taglialo a rondelle. Spunta 1 carota, spellalala e riducila a julienne. Elimina picciolo, semi e nervature do 1 peperone verde e taglialo a striscioline. Taglia a pezzettoni 200 g di cavolo cinese e riduci a listarelle 100 g di germogli di bambù (in barattolo). Scalda un wok con un filo di olio di sesamo (oppure dell'olio d'oliva molto delicato), fai saltare i gamberi per 1 minuto e sgocciolali.

    2) Cuoci le verdure. Aggiungi ancora un filo di olio di sesamo, 1 spicchio di aglio tritato e 2 cm di zenzero fresco sbucciato e grattugiato e fai saltare funghi, porro, cavolo, carota, peperone e germogli di bambù per 3-4 minuti poi sgocciolali dal wok. In alternativa, puoi anche saltare tutte le verdure separatamente per 2-3 minuti, unendo sempre poco aglio, zenzero e olio. Poi riuniscile e cuocile ancora per 1 minuto.

    3) Completa. Immergi 300 g di noodles yakisoba in acqua bollente per 2 minuti e sgocciolali. Intanto prepara la salsa, mescolando 2-3 cucchiai di salsa di soia, 1 cucchiaio di aceto di riso, 1 cucchiaio di sake, 1 cucchiaio di salsa agrodolce, 1 cucchiaino di zucchero di canna, qualche goccia di salsa worcester e 1/2 cucchiaino di granulare per brodo Dashi. Scalda ancora il wok con un filo d'olio. Aggiungi i noodles e falli saltare per 1 minuto, unisci le verdure e mescola. Dopo 2 minuti riunisci anche i gamberi. Irrora con la salsa e lascia ridurre, mescolando, per qualche istante e servi.


    Ti piace cucinare con il wok e adori le ricette orientali del Paese del sol levante? Prova anche l'insalata tiepida di spaghetti di soia: stupirai amici e famigliari.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata