Minestrone dei contadini piemontesi

4/5
  • Procedura 2 ore 30 minuti
  • Cottura 2 ore
  • Persone 6
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Minestrone dei contadini piemontesi


    invia tramite email stampa la lista

    Per il brodo:
    400 g di copertina di vitello
    1 pezzetto di testina di vitello
    300 g di trippa
    200 g di lingua
    1 zampetto di vitello
    sale
    pepe

    Per il minestrone:
    700 g di legumi secchi misti
    2 grossi porri
    3 zucchine
    300 g di zucca
    300 g di bietola
    3 grosse patate
    4 coste di sedano
    2 carote
    100 g di lardo rosa
    2 cipollotti
    3 spicchi di aglio
    1 costa di sedano
    1 mazzetto di prezzemolo
    10 foglie di salvia
    2 rametti di rosmarino
    1 dl di olio extravergine di oliva
    70 g di parmigiano
    6 fette di pane casereccio
    sale
    pepe

    1) Mettete a bagno 12 ore prima, separatamente, i legumi (i ceci per 48 ore). Predisponete il brodo, mettendo in una
    casseruola le carni e coprendo abbondantemente di acqua; salate, pepate e fate cuocere per circa 2 ore. Scolate le
    carni, disossate lo zampetto e la testina e tagliate il tutto a dadi.
    2) Preparate il minestrone: lavate tutte le verdure
    e affettate i porri, tagliate a dadi le zucchine, la zucca e le patate, poi tritate grossolanamente la bietola, 3 coste
    di sedano e le carote. Mettete il trito in un tegame, unitevi i legumi scolati e aggiungete 2 l di acqua; salate e fate
    cuocere, a fuoco basso e a recipiente coperto, per 1 ora, fino a quando i legumi saranno cotti. Versate nel minestrone
    la carne e fate insaporire.
    3)Tritate il lardo, i cipollotti, l'aglio, il sedano rimasto, il prezzemolo, la salvia e gli
    aghi di rosmarino e lasciateli rosolare in un tegamino a parte. Quando il grasso sarà perfettamente sciolto, salate,
    pepate e versate il soffritto nel minestrone caldo, mescolate e attendete qualche minuto. Intanto distribuite il pane
    nelle scodelle individuali, versatevi la zuppa e servite accompagnando con l'olio crudo ed eventualmente con il
    parmigiano grattugiato.

    di SAPORI DELLA CUCINA Riproduzione riservata