Mezzi paccheri con sugo di carne alla napoletana

  • Procedura
    3 ore 45 minuti
  • Persone
    8
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Mezzi paccheri con sugo di carne alla napoletana

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    1) Sbucciate e tritate finemente 2 cipolle quindi mettetele in una casseruola con 1,5 dl di olio extravergine di oliva e fatele soffriggere. Avvolgete 800 g di polpa di maiale (coscia o capocollo) in 8 fettine di pancetta poi legate la carne con spago da cucina e unitela al soffritto inisieme a 400 g di costine, salate e ponete a fuoco medio. Lasciate rosolare a lungo ( almeno per 30 minuti ) finché le cipolle si disfano e la carne risulta dorata.

    2) Stemperate nel fondo di cottura 200 g di passata di pomodoro e versate poco alla volta 2,5 dl di vino rosso; fatelo evaporare. Sgocciolate la carne con un mestolo forato, tenetela da parte. Unite 1 bicchiere di acqua al fondo di cottura e stemperatevi, un cucchiaio per volta, 400 g di concentrato di pomodoro ( questa fase è delicata e va fatta per gradi, deve durare 1 ora circa ).

    3) Rimettete la carne nella casseruola con il sugo, coprite a filo con acqua, regolate di sale e mettete il coperchio, senza però chiudere completamente. Abbassate la fiamma al minimo, lasciando sobbollire il ragù alla napoletana per altre 3 ore. Quando la polpa delle costine tende a staccarsi dalle ossa, toglietele dalla casseruola e tenetele da parte.

    4) Lasciate cuocere ancora la polpa di maiale rimasta fino a quando risulta tenerissima; toglietela dal sugo e affettatela. Cuocete 640 g di pasta di semola di grano duro in acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione, scolateli e conditeli con il ragù napoletano. Servite in tavola i mezzi paccheri al sugo con la carne a fette, a parte.


    Una preparazione ricca della tradizione partenopea, che fa da piatto unico ed è un ottimo jolly in cucina! Dopo aver tagliato la carne, mettete il ragù alla napoletana in un contenitore e fatelo raffreddare prima di chiuderlo e riporlo in freezer dove si mantiene per 3 mesi. Fatelo scongelare in frigorifero, poi scaldatelo su fuoco bassissimo prima di usarlo per condire la pasta.


    Riproduzione riservata